Pastor Says Robberies Target Ministries


https://www.youtube.com/watch?v=SJefUDBt3ek [breaking israel ] non credo che il linguaggio dell'odio e del razzismo, fatto subire a popolazioni innocenti, potranno portare ad una soluzione intelligente. Qualsiasi bambino israeliano lasciato solo è in pericolo di vita in questo modo.. Quindi gli USA dovranno rispondere circa che cosa intendono ottenere dalla loro geopolitica! ] deve essere sterminata tutta la LEGA ARABA? deve essere sterminato Israele? oppure, come io ritengo devono essere sterminati entrambi? [ Arab Terrorists Attack Jerusalem Synagogue With Molotov Cocktails, Bottles of Paint. Attack targets Siliwan Synagogue Near the Western Wall. Synogouge-attack.  ערבים תוקפים בבקבוקי תבערה וצבע בית כנסת בירושלים
החדשות הכי עדכניות בישראל. Click here to watch: Arab Terrorists Attack Jerusalem Synagogue With Molotov Cocktails, Bottles of Paint. A group of masked Arab terrorists threw molotov cocktails and bottles of paint at a Synagogue in Silwan, near the City of David and the Western Wall. The border police arrived shortly on the scene to disperse the attackers.
נמאס מהביזיון הזה! Pubblicato il 30 mag 2015. כך זה נראה הערב סמוך ל-19:30 לאחר שקבוצת ערבים רעולי פנים זרקו בקבוקי תבערה ובקבוקי צבע לעבר בית הכנסת התימני בכפר השילוח (סילוואן). כוח מג״ב הגיע בתוך זמן קצר למקום.
כך זה נראה בעיר הבירה של ישראל. תארו לכם איך היו נראות הכותרות בארץ ובכל העולם אם יהודים היו תוקפים כך מסגד. פשוט להתבייש!  GPM LLC  said: "Here we have Arab Muslim children torching and vandalizing a Jewish Synagogue. 
If you should ever get the opportunity to go to Israel you will see most Israeli towns surrounded by security fencing and/or walls.  If you look at the Arab Muslim towns in Israel they have no fences or walls because they don't need protection from the Israelis. This is a reality on the ground you won't see or hear about in  the press.
These Arab Muslim children will grow and express their hatred in a more lethal fashion with the knowledge and support of their tribal leadership, parents, and Hamas.

chi può dire che è più giusto lasciare Iraq e Siria, in mano al genocidio del Califfato ISIS shari'a? piuttosto che non darlo ad Israele? io ordino ad Israele di prendere per se: definitivamente, tutti i territori che ISIS shariah ha conquistato, attraverso il crimine di finanziamento e logistica USA Turchia e Arabia Saudita! .. e come proprio loro, i criminali ONU OIC sharia della LEGA ARABa shariah: il nazismo senza reciprocità, e senza legalità internazionale, loro possono obiettare per affermare di essere i complici ed i mandanti della galassia jihadista nel mondo?
===================
SIGNORAGGIO PRIMARIO, SECONDARIO, ILLICEITÀ DELLE TASSE ] iN REGIME DI SOVRANITà MONETARIA [ LO STESSO CONCETTO DI "TASSE" PUò DECADERE.. infatti oggi il 70% del prelievo fiscale è utilizzato per comprare il denaro ad interesse
==================
Next Steps in the Fight Against Islamic Terror. Islamic terror poses the greatest threat to the free world. This petition seeks to unite our leaders in taking effective action against radical Islam.
Thank you for helping to preserve freedom and democracy throughout the world.
Let’s Reach 1 Million Strong on the Petition to Stop Islamic Terror.
STEP 1: Sign the petition to Stop Islamic Terror (if you haven’t done so already).
STEP 2: FORWARD THIS EMAIL to your family and friends. Ask them to sign.
STEP 3: Get the word out on social media by sharing this petition with your family and friends (let’s reach our goal together).
CLICK HERE TO SHARE WITH YOUR FAMILY AND FRIENDS.
Urge world leaders to reject all forms and supporters of Islamic Terror.
ISIS = Hamas = Iran. Do NOT join forces with extremist regimes to fight ISIS.
Unite with Your Friends - Not with Your Enemies.
Sign the Petition to Stop Islamic Terror today!
https://go.madmimi.com/redirects/1432990049-9944fe3d77c0b6ae4c808bb0850bb778-f253667?pa=10390707632158034332
https://go.madmimi.com/redirects/1432989720-3e8370685378e382dc486b85e02fbbda-22b0a57?pa=10390704872834484672
ISRAELE ] lo so [ le LUCERTOLE del NWO: loro non avrebbero mai potuto pensare, che, con i miei concetti, io sarei stato capace di realizzare un CHAT di gruppo: non di un solo partito politico, ma, addirittura strutturandola in modo trasversale: ai più alti livelli di una coalizione politica intera.
===================
Bagnasco: "ideologia gender e ovuli contesi sono situazioni preoccupanti"
Così il porporato al convegno di Scienza e Vita
=======================
ESOTERISMO OCCULTISMO SEDUTE PIRITICHE SONO UNA GRANDE MINACCIA: GESù CRISTO è MEGLIO! ] Invocare lo spirito di Charlie? Non scherzate col fuoco!
Un fenomeno globale di grande successo tra i giovani: è l'invocazione dello spirito Charlie per scoprire il futuro
=================
Lorenzo, Today we want to bless you with a powerful free booklet by Brother Andrew and Al Janssen called Prayer: The Real Battle.
This booklet teaches you practical, biblical lessons about the true effectiveness of prayer from those who suffer persecution for following Jesus. And it helps you to understand that prayer is the real battle!
Please request your free copy of Prayer: The Real Battle today. Brother Andrew and Al Janssen recount their journey of praying for 22 men in Muslim countries, all potential pastors.
“Within six months, two of these brothers had died a martyr’s death.” The personal crisis that followed led both men to a powerful, deeper understanding of prayer—one they want to share with you.
Open Doors would like to send you a free copy of Prayer: The Real Battle. Please request your copy today! Copyright © 2015 Open Doors South Africa, All rights reserved.
You are receiving this e-mail because you opted in on our Open Doors website or at an Open Doors meeting. Our mailing address is: Open Doors South Africa. P O Box 1771 Cresta Johannesburg, Gauteng 2118 South Africa
============
http://www.israelvideonetwork.com/the-most-important-video-about-radical-islam-ever-made/?omhide=true&utm_source=MadMimi&utm_medium=email&utm_content=Dramatic+Return+to+130-Year+Old+Eastern+Jerusalem+Synagogue&utm_campaign=20150528_m125970738_5%2F28+Breaking+Israel+Video%3A+Dramatic+Return+to+130-Year+Old+Eastern+Jerusalem+Synagogue&utm_term=ISIS-hamas-iran_png_3F1432816187
Unite Against Islamic Terror ISIS = Hamas = Iran
Pubblicato il 27 mag 2015 https://www.youtube.com/watch?v=95TWC6qopkY
The enemy of my enemy in NOT always my friend. With the Islamic State's rise to power, the world has been quick to form new friendships with old enemies. http://stopislamicterror.org
Although Islamic extremist regimes such as Iran, Syria and Hamas are fighting ISIS, world powers must recognize the danger in partnering with such groups who share the same goals of Islamic world domination. We cannot remain silent in the face of Islamic extremism. We must tell our leaders to unite with our friends, not with our enemies.
SIGN THE PETITION TO UNITE AGAINST ISLAMIC TERROR. Who Are They? Extremist regime under strict Islamic law that seeks to acquire nuclear weapons to threaten the West and wipe Israel of the map.
Why Are They Dangerous? The Iranian Revolutionary Guard regularly kills Sunni Muslims using air strikes, heavy armor and chemical weapons. Iran also finances radical Shiite groups like Hamas and Hezbollah to carry out terror attacks around the world. ISIS = Hamas = Iran. We Must Unite to Stop Islamic Terror Now!
Tell our leaders to fight ISIS with trusted allies like Israel and other nations committed to freedom for all peoples. Iran, Syria, Hamas, Hezbollah and Al-Qaeda are the same as ISIS. They are extremists who use Islamic terror to achieve their goals of world domination under strict Islamic Law. We must unite with our friends, not with our enemies. You can make a difference. Sign the Petition to Unite Against Islamic Terror http://stopislamicterror.org Who Are They?
Terrorist group that rules over the Palestinian population of Gaza whose goal is to annihilate the State of Israel. Why Are They Dangerous? From suicide bombings to rocket attacks, Hamas murders Jews by any means necessary. Posing as a political organization, Hamas embezzles millions of dollars in humanitarian aid to finance terrorist operations against Israel.
Islamic Terror: Different Faces, Same Goal. Video soggetto a limiti di età (su richiesta dell'autore del caricamento). 77 Years After Arab Riots, We are Back! URGENT CALL TO PRESIDENT OBAMA AND WORLD LEADERS. We, the undersigned, insist that you adopt policies preventing collaboration with supporters of Islamic Terror. Our nation must unite with trusted allies who share our commitment to freedom for all people and all faiths. We demand that our democratically elected leaders reject any cooperation with radical regimes like Iran and Syria, as well as terrorist groups like Hamas and Hezbollah, to fight the Islamic State (ISIS). http://unitedwithisrael.org/
“ISIS is Hamas. Hamas is ISIS.” – Prime Minister Netanyahu
Supporters of Islamic terror are the enemy. Iran and Hamas openly call for the destruction of Israel and America, and carry out attacks against civilians to advance their evil agendas. The Islamic State (ISIS) seeks world domination under strict Islamic law the annihilation of freedom loving nations.
ISIS, Hamas and Iran all want the same thing: the destruction of Israel, America and all democratic societies.
Negotiations with extremists are futile and only legitimize Islamic terror. The enemy of our enemy is still our enemy. History proves that extremist "allies" become the enemies we fight tomorrow.
Know Thy Enemy: The Faces of Islamic Terror
ISIS makes headlines by broadcasting their brutality. Extremist regimes like Iran and Syria, and terror groups like Hamas and Hezbollah, massacre innocents with similar savagery and bloodlust.
Islamic State of Iraq and Syria (ISIS)
Who Are They? Jihadi rebel group consisting mainly of Al-Queda terrorists and insurgents from Iraq who seek world domination under Islamic law.
Why Are They Dangerous?
ISIS brutally murders its opposition by beheading victims and performing mass executions. Controlling swaths of land in Iraq and Syria, ISIS has weapons, money and the resources to wage Jihad and attract a massive global following.
Click here to watch: Dramatic Return to 130-Year Old Eastern Jerusalem Synagogue
For the first time in 77 years, festive Jewish prayers were held on Monday in one of modern Jerusalem's oldest synagogues: The long-hidden and inaccessible Hechal Shlomo of the Yemenite village. Dozens of people took part in the joyous festivities, which marked the full circle of Jewish settlement in eastern Jerusalem. Minister of Agriculture Uri Ariel (Jewish Home) – amidst traditional Yemenite Jewish prayers, music and foods, and some Ashkenazim and Sepharadim as well – took part in the re-dedication of the synagogue. Affixing the mezuzah to the doorpost, he recited the traditional blessings, including "Blessed is He Who restores the borders of the widow." It was back in 1885 that Yisrael Dov Frumkin founded the village, built the synagogue, and paved the way for some 65 Yemenite Jewish families to live on the slopes of the Mt. of Olives. Most of the land land had been contributed by a Zionist philanthropist known as Boaz HaBavli. The settlement thrived, but in the 1930's, the Arab riots that engulfed the Land of Israel did not pass over the Yemenite Village. The British rulers told the Jews that they could not protect them and that they must leave, but promised to look after their property and that they could later return. Daniel Luria of the Ateret Cohanim Association, which oversaw the modern return to the synagogue, explained what happened next: "A year later, Shlomo Ze'evi – father of the famous Rehavam (Gandi) Ze'evi – stood in this very synagogue, and was shocked and angered at the destruction that the Arabs had wrought here." There was also great bitterness at the British and their promises; the Jews were not allowed to return to their homes.
http://unitedwithisrael.org/
Now, years later, Ateret Cohanim and many happy Jews were able to return and celebrate another milestone in the national return of the Jewish People to their sacred homeland. This followed great efforts in re-purchasing the Jewish owned properties, resettling Jewish families in various buildings around the neighborhood, and carefully identifying each structure. "Over the years, many Jewish families have returned here," Luria said, "to Beit Yehonatan, Beit HaDvash, Beit Ovadiah, Beit Frumkin; it's not that Zionism was dead here. But now, we have the synagogue back! A place for prayer and Torah study for the entire community." The synagogue has been renamed Ohel Yehonatan, in honor of Jonathan Pollard, now in his 30th year of a life sentence in American prison. He was convicted on a charge of passing classified information to a friendly country – Israel – a charge whose average sentence in the United States is between two and four years in prison. Luria emphasized very clearly: "People must understand that this neighborhood was built by Yemenite Jews 130 years ago - way before any Arabs ever lived here." He pointed to a photograph taken at the time: "This shows the Jewish houses, and the synagogue itself in which we are standing now – and nothing else around them." Now, of course, the houses are surrounded by dense Arab construction, much of it illegal. Minister Ariel's wife Chagit, another participant in the festivities, recounted how she traveled to a small village near Netanya several years ago "to find one of the original residents of this village, and I brought her here – even before any Jews had returned here to Beit Yehonatan, etc. - to find the exact building in which she had lived. It was so exciting and moving – and now, it's like a miracle that we also have the synagogue back!" "With G-d's help, the Yemenite Village will return to be what it once was," Minister Ariel said, "just like the rest of the Land of Israel. All we need is true peace between Jews, and then we can work things out with everyone else." Source: Arutz Sheva
The Most Important Video About Radical Islam Ever Made:
WATCH: Arab Media Mocks Obama as Weak Against Islamic Terror, Destroying America
http://unitedwithisrael.org/watch-arab-media-mocks-obama-as-weak-against-islamic-terror-destroying-america/
Sign the Petition to Stop Funding the Palestinian Authority
PA head Abbas and Hamas leader Haniyeh together.
Petition to the United States and European Union
We demand that all funding of the PA be stopped immediately. Unity with Hamas led to brutal murders, thousands of rockets and ongoing incitement against Israeli citizens. Prosecuting Israel for “war crimes” is despicable and makes funding the PA against US law.
http://goo.gl/pKHi3m Contact Us: 8/19 Nachal Maor St. Box 71530. Bet Shemesh 99623
ISRAEL TELEPHONE Israel: +972-2-533-7841 International: 1-646-213-4003
Toll Free (USA): 1-888-ZION-613 Email: info@unitedwithisrael.org
website: www.unitedwithisrael.org
facebook: facebook.com/unitedwithisrael
============
ha ragione Marcello GEMMATO: RENZI ci ha riempito di chiacchiere ma, poi, si sta dimostrando una minaccia ideologica: per la nostra democrazia e per la capacità di sopportazione del nostro popolo: stritolato dalle tasse, una minaccia molto più grande di ogni più nefasta previsione scellerata!
=====================
my JHWH ] [ si sono messi nella merda con: demoni satanisti ed alieni, ed ora vogliono che io li debba tirare fuori! ]
my JHWH ] io ho fatto di tutto per salvare le loro esistenze criminali, tu lo sai, loro hanno preferito morire!
my JHWH ] te lo giuro: "tutti i nodi vengono al pettine" certo, io farò del male a tutti coloro che non smettono di fare del male a cristiani pacifici ed innocenti, o che sono complici in tutto questo!
my JHWH ] questa notte io ho fatto un brutto sogno [ le ecclesiastiche clericali Chiese Cristiane: "le sentinelle", non erano più in grado di comprendere la realtà del Nuovo ORDine Mondiale, poteri esoterici occulti satanisci massonici e Cabalistici usurocratici, perché avevano perso le primizie dello Spirito SANTO di profezia, arroccati dietro enormi e pesanti porte spesse 50 centimetri, che erano così pesanti che ci volevano almeno due persone per poterle aprire! in realtà, una struttura incapace di interloquire con la realtà circostante!
======================
CIRCA L'ISTITUTO DEL MATRIMONIO: è BENE CHIEDERSI QUALE è LA AUTORITà SPECIALISTICA DI RIFERIMENTO: LA CHIESA! COSA? COME E PERCHé? ] occorre, una certa umiltà, quando si affrontano certi argomenti, e chiedersi, SEMPRE: I VARI perché! QUINDI, perché la Bibbia condanna la omosessualità [ok è contro la legge naturale! TUTTO QUì?] no! dare il matrimonio ai gay, significa anche: abbattere ogni altra barriera morale: rappresentata: dal desiderio di sposare animali, come alla richiesta di accedere alla poligamia, e pedofilia... MA LA COSA più ABERRANTE DI TUTTE è NEGARE AD UN BAMBINO IL SUO DIRITTO DI AVERE UN PADRE ED UNA MADRE, SE NOI RITENIANO CHE UN ORFANO E DEPRIVATO DI QUALCOSA DI TROPPO IMPORTANTE PER LA SUA NORMALITà.
Bush 322 google CIA ] eih, "topo Allah his ARAB LEAGUE" non è il solo articolo che io ho trovato vuoto!
=======================
Oggi alle 9, 30 io sono al Hotel parco dei principi. Per corso di aggiornamento sulla CATTIVA SCUOLA di RENZI: REGIME STATO DI POLIZIA BILDENBERG, che é questo il vero motivo per cui il NWO ha diffuso nel mondo il terrorismo islamico
=============================
non credo che potrebbe, mai esistere una moglie: "focosa", che potrebbe soddisfare, tutti gli appetiti sessuali di suo marito! Poi, dopo la rabbia e la frustrazione: ci rimane, tra le mani: il detto del Maestro Gesù di Betlemme: "anche tu prendi la tua croce e seguimi".. anche perché, non ha nessuna importanza, il tipo di filosofia o teologia schizofrenica, che potrebbe essere nel nostro cervello... infatti, se tu non prendi volontariamente quella tua croce? poi, Quella croce tua: ti schiaccerà.. Ecco perché, quando Gesù ha detto: "tu prendi la tua croce", lui non si riferiva soltanto ai cristiani! Contrariamente, noi dovremmo dare ragione a quell'uomo carnale, commerciane di schiavi, maniaco sessuale lussurioso sfrenato come un asino, maniaco religioso, e shari'a, genocidio assassino predatore: che è stato quel falso di profeta Maometto all'inferno!
==================
open letter to: LEGA ARABA Shariah nazismo ummah mecca: Allah Akbar: morte agli infedeli ] VOI SIETE DEGLI INFELICI SE VOLETE CALUNNIARE me: UNIUS REI [ ovviamente: io sono il vero ISLAM santo, ed io amo tutti i miei fratelli musulmani, ma, questa è la verità: "voi avete preso il posto di Hitler" ] TANTO per incominciare l'apostata Maometto: ha tradito il suo pseudo Arcangelo Gabriele, perché durante tutta la sua vita criminale disgraziata: non ha fatto mettere: in forma scritta, le rivelazioni ricevute dal suo spirito guida ... poi, tutto putrefatto: è salito al cielo da Gerusalemme: 7 anni dopo: la sua morte, e: "cazzo come siete penosi", le prime 4 pubblicazioni del Corano sono state distrutte (perché erano impresentabili), e questa attuale del Corano è la 5°: pubblicazione (dichiara che Maometto è la sommatoria di tutti i crimini che un uomo può commettere), che, poi, quindi: COMUNQUE, non è vero che Maometto è stato l'ultimo profeta: dato che è esistito un criminale più importante di lui! Voi siete patetici, e la vostra satanica avventura sta per finire in tragedia: come è giusto che sia
==================
[ uniusrei deporta palestinesi ] QUESTO è IL SESTO ARTICOLO CHE TROVO VUOTO: bianco! [ questa è la verità ] questi articoli sono stati spediti con gmail: poi, è stato Ihatenewlayout, il sacerdote di satana, della CIA, DATAGATE, con i poteri della Intelligenza Artificiale: e che collabora con gli alieni, che hanno messo le connessioni neuronali artificiali sul mio nervo ottico, o che per una diavoleria: inspiegabile per la nostra tecnologia, loro riescono a vedere tutto quello che io faccio e a sentire tutto quello che io dico. e possono fare altre cose strane con i poteri di satana. [ok! io non sono il tipo che si lascia impressionare da questi giochi di prestigio, perché, io sono un agnostico intellettuale, ecc.. ecc.. ecc.. che è meglio che non mi fanno arrabbiare ] che, è lui  Ihatenewlayout, che ha nascosto il testo che io ho spedito con gmail: nel formato: HTML, per questo, in formato, il testo risulta invisibile, tutto quello che io ho spedito con gmail.com risulta invisibile [ io pretendo che tutti i satanisti della CIA: loro debbano uscire, immediatamete, da google e youtube... e devono finire subito, tutti questi sacrifici umani sull'altare di satana, della Benetton, ecc.. ecc.. ecc.. ovviamente tutti Spa, per tutto il mondo

Marcello Gemmato ha detto: che, secondo dati ISTAT circa i 60% dei giovani del Sud è disoccupato! Ma questo dato è ancora più desolante, perché non raccoglie i dati dei giovani che per motivi di lavoro sono dovuti già emigrare al Nord... "della mia classe di liceali siamo rimasti al Sud soltanto in tre"

Circa il dipartimento scolastico dei nostri partiti di: "Centro Destra", noi siamo una destra sociale e poniamo sullo stesso livello la dignità di tutti i docenti. E non crediamo che ci possano essere docenti non motivati, o non responabili nel proprio profilo professionale (anche la CISL ieri ha detto questo), perché i docenti che non hanno compiti direttivi o di responsabilità non sono valorizzati dal sistema attuale. A tutti devono essere dati pari opportunità: e non soltanto ad un numero ristretto di super docenti: perché questo modo di procedere è uno svilimento della professione, cioè, creare una scuola: dove esistono docenti più bravi (quelli della sinistra GENDER) e meno bravi (tutti gli altri), tutti ormai caduti, inesorabilmente, sempre di più, di fatto, sotto il criterio di giudizio dei Dirigenti Scolastici.

QUELLO CHE è IDEOLOGICAMENTE PERVERSO (secondo me): è PROPRIO IL CONCETTO DELLA SCUOLA DELLA AUTONOMIA, e noi non dobbiamo cadere nella trappola, di pensare con le categorie della Sinistra, e di assumere le loro categorie strutturali, o ideologiche". NOI DOBBIAMO SOGNARE UN NOSTRO TIPO DI SCUOLA, E NON FARE IL DISPERATO LAVORO DEI SINDACATI CHE INSEGUONO: IL DDR, NEL DISPERATO TENTATIVO DI RENDERLO MENO DANNOSO, PER TUTELARE I DIRITTI FONDAMENTALI DI TUTTI I LAVORATORI, MESSI IN DISCUSSIONE DALLA AGENDA usurocratica e MASSONICA MONDIALISTA DEI BILDENBERG, scherani tutti delle BANCHE CENTRALI SPA, e della loro ideologia che è il luciferismo... NO! noi NON SIAMO DI FRONTE A DEGLI INCAPACI, o degli SPROVVEDUTI, NOI CI TROVIAMO DI FRONTE A DEGLI IDEOLOGI DEL MALE: LE SINISTRE CHE SONO I COMPLICI DELL'USURAIO INTERNAZIONALE, E CHE PORTERANNO TUTTO IL GENERE UMANO A DIVENTARE UN UNICO BRANCO DI SCHIAVI: il relativismo naturalista, privato di una spinta etica comune e trascendente. (quindi, la autodeterminazione dei singoli e dei popoli deve essere precarizzata, annullata sostanzialmente).

CERTO, LA LEGA ARABA NON POTREBBE MAI SALVARE SE STESSA, DAL NUOVO ORDINE MONDIALE: SPINGENDO, come sta facendo, tutte le masse disperate, nell'ISLAMISMO sharia RADICALE. per inondare l'Occidente e in questo modo contribuire alla conquista del Califfato Mondiale... Perché questo porterà in Occidente a legittimare soltanto uno Stato di polizia, che annullerà tutti i nostri requisiti individuali e democratici. Ovviamente, la attuale pedagogia didattica è buona: in teoria, eppure, i nostri alunni italiani sono ai più bassi livelli culturali in Europa. Infatti, noi siamo afflitti dal bullismo e vandalismo in modo gravissimo in tutti gli istituti tecnici e professionali, medie inferiori, ecc.. è impossibile erogare sanzioni agli alunni e le promozioni all'anno successivo (lo sappiamo tutti) è un falso ideologico.

 Infatti, sono proprio le competenze, in questa tipologia di scuole della autonomia, che non si riescono a raggiungere adeguatamente, secondo gli standar europei. [ Quindi, si devono potenziare le discipline di base, si deve potenziare la funzione docente, e non i progetti che sono un carrozzone mangia soldi delle clientele funzionali alla struttura della autonomia ].

la Struttura Scolastica Piramidale: che ha voluto i DECRETI DELEGATI: della partecipazione condivisione, è quella che rende lo Stato e le Famiglie: direttamente responsabili della educazione istruzione: 1. MIUR 2. USR, e 3. Provveditorati, sono stati resi, progressivamente, e intenzionalmente, non efficienti dalla quasi assenza di Ispettori Scolastici. Ispettori Scolastici, che, invece, dovrebbero essere sistemici e calendarizzati con due visite annuali: obbligatorie, in ogni Istituto scolastico per ascoltare genitori alunni e docenti, al fine di: correggere ingiustizie e storture ( le strutture piramidali non devone essere abrogate da questa criminale autonomia,  che è una continua manipolazione, precarizzazione, delle regole del gioco, che, è tutto questo: che porta e favorisce, la precarizzazione dei docenti, incertezza, vulnerabilità, non più certezza e garanzia dei diritti acquisiti. Tutto questo: porterà inevitabilmente ad una succuba creazione di clientele dei Super Presidi: a loro volta ricattabili dalle: "reti di scuole" che avranno molte funzioni di controllo dei Presidi stessi: che, queste "reti di scuole"  si devono formare sul territorio, e dove i gruppi dei super docenti della Sinistra( già oggi maggioritari) potranno mettere dei pericolosi prerequisiti al sistema scolastico che si vuole formare. Quindi è inevitabile che ci sarà un Super Preside, che riuscirà a dominare gli altri Presidi della sua "rete di scuole"!

(il Sindacato prevede un enorme ricorso al contenzioso giudiziario), ma, tutto questo stress, frustrazione, porterà soltanto a consolidare clientele della sinistra succubi al pensiero dominante GENDER ideologia, ecc.. , questi super docenti della sinistra: diventeranno sempre di più i leader e i controllori della scuola (già oggi i Presidi sono intimiditi dalla loro presenza, perché, hanno assunto compiti direttivi e di responsabilità), sono premiati, con incentivi economici: basati sul merito certificato, che  altro non è che uno svilimento della categoria, che una assurda manipolazione oggettivazione di principi culturali plurali spirituali, se è vero che la educazione è un arte: non si può valutare tecnicamente, come, tutto questo può portare ad annullare i valori umani e spirituali, per giungere allo svilimento progressivo della nostra libertà di insegnamento
===========================
certo, io amo tutti i miei fratelli musulmani, ma, questa è la verità: "la shariah ha preso il posto di Hitler" ] TANTO per incominciare l'apostata Maometto: ha tradito il suo pseudo Arcangelo Gabriele, perché durante tutta la sua vita criminale: non ha fatto mettere: in forma scritta, le rivelazioni ricevute dal suo spirito guida ... poi, tutto putrefatto: è salito al cielo da Gerusalemme: infatti, 7 anni dopo: la sua morte fu conquistata Gerusalemme, e: le prime 4 pubblicazioni del Corano sono state distrutte (perché erano impresentabili), e questa attuale del Corano è la 5°: pubblicazione (dove si dichiara che Maometto è la sommatoria di tutti i crimini che un uomo può commettere), che, poi, quindi: COMUNQUE, non è vero che Maometto è stato l'ultimo profeta: dato che è esistito un criminale più importante di lui: che ha scritto la forma attuale del Corano Dogmatico da imparare a memoria, qualsi la unica forma di conoscenza dei maniaci religiosi! Questa LEGA ARABA, senza reciprocità, sta per finire in tragedia: come è giusto che sia [ my JHWH io ho fatto di tutto per salvare le loro esistenze criminali, tu lo sai, loro hanno preferito morire!
==================
è vero: con la fondazione della BANCA di INGHILTERRA 1600 d.C. (Spa proprietà privata Rothschild) le Spa possono consentire a poche persone di diventare:" i padroni del mondo" : NUOVO ORDINE MONDIALE: alto tradimento! Quindi, dal 1600 progressivamente è stata rubata la sovranità monetaria a tutti i popoli, sono state distrutte le monarchie cristiane, sono stati finanziati tutte le ideologie anti cristiane, come il nazismo e comunismo, ecc. tutto il sistema usurocratico massonico dei Bildenberg: "alto tradimento", dove Monti può dire impunemente: "noi dobbiamo creare dei gravi disastri sociali affinché, i popoli siano costretti a cedere sempre di più, cessioni della loro sovranità nazionale". tanto che, oggi, soltanto: Iran e Cina conservano ancora la piena sovranità monetaria, e questo la dice lunga su quali possono essere gli obiettivi dell'imminente terza guerra mondiale nucleare, con 5miliardi di morti! Quindi il Dio MARDUK (uomo è uno schiavo che affranca dal duro lavoro gli Dei massoni Illuminati), che questo: è l'unico fondamentale sistema ideologico spirituale che si contrappone al Dio JHWH di Genesi (uomo è Principe regale nel paradiso terrestre) [ quindi relativismo contro umanesimo metafisico ] ed adesso, io vi ho spiegato la storia di tutto il genere umano, e delle due forze ideologiche fondamentali che sono in campo: da dopo che è stato commesso il peccato originale. Ecco perché, gli ebrei AIPAC, mondialisti Spa, loro distruggeranno: la società ebraico-cristiana: stermineranno 7milioni di israeliani, perché, anche: con tutte le sue contraddizioni: Israele rappresenta sempre gli ideali di amore e di sacralità della vita umana, cioè rappresenta la Bibbia.. Quindi, gli uomini devono diventare schiavi interiori, dove può essere manipolata la loro conoscenza ed il loro consenso, quindi la infezione omosessualista si deve diffondere nella nostra società, fino al suo collasso [ MA NIENTE PANICO! ] se, il genere umano non è più attrezzato spiritualmente per affrontare: tutti i poteri satanici kabalistici, occulti esoterici soprannaturali e massonici (ed è bene: per chiunque voglia conservare il proprio equilibrio mentale, di non guadare in questo ambito e: di rimanere nel proprio: agnosticistismo razionale, oppure, ancora meglio: di avvicinarsi se può: personalmente, anche in forma non religiosamente strutturata, di avvicinarsi al Gesù Cristo Risorto, che, lui è seduto alla Destra del Padre): [ niente paura, NIENTE PANICO ] tuttavia, questi usurai possono ancora essere vinti da noi, dalle DESTRE politiche: che rivendicano la sovranità monetaria Costituzionale inviolabile: come sta facendo con grande eroismo Giorgia MELONI, cioè, questi usurai criminali e le loro sinistre GENDER ideologia: possono essere vinti politicamente da noi, [[ cioè, se noi riusciamo a vincere le elezioni!
=============================
chi può dire che è più giusto lasciare Iraq e Siria, in mano al genocidio dello ISIS shari'a? piusttosto che non darlo ad Israele? io ordino ad Israele di prendere tutti i territori che ISIS ha conquistato!
==================
io clicco nel mio server blogspot la apertura di un mio articolo/post blog e voi mi mostrate, sempre:
http://www.emirates.com/uk/english/....
ma, come, voi potete pensare con tutti i martiri cristiani innocenti che voi avete ucciso, per shariah il nazismo: in tutti questi 25 anni, che io possa lasciarmi convincere dal vostro: "specchietto per le allodole?" smettete di infastidirmi o vi manderò una maledizione!
nel web in realtà io sono in qualcosa di molto grande: "io sono il progetto politico virtuale di una monarchia per Israele" .. non posso pretendere che i Governi parlino con me, DOPO CHE I SACERDOTI DI SATANA, della CIA, TERRORIZZATI, HANNO SMESSO DI FARLO... ma, certo io sono tra i loro servizi segreti! Ovviamente, la documentazione di un riscontro per quello che io faccio non può avere un criterio di dimostrazione oggettiva, ne io devo dimostrare qualcosa a qualcuno! MA, LA FEDE CI DICHIARA, CHE NOSTRO PADRE ABRAMO PIACQUE A DIO PER LA SUA FEDE E NON PER LE SUE OPERE! Perché non ci sono opere che gli uomini possono fare e che da Dio possono essere ritenute opere perfette! QUINDI NOI SIAMO SALVATI PER FEDE, ANCHE SE, UN ALBERO BUONO COME è NATURALE DEVE FARE FRUTTI BUONI!
adesso sto lavorando all'interno del mio http://satan-is-faggot.blogspot.com/ io sto reimpaginando gli articoli di 03/04/14, ecc implementando i casi di violenza e violazioni da: https://www.worldwatchmonitor.org/search/?q=Mexico&k=1&page=6 in realtà, anche se in modo virtuale: io sono l'unica autorità politica al mondo che rappresenta i martiri cristiani! QUESTO CHE, io ora HO DETTO è TERRIBILE! Non è il sistema massonico: BAAL: JA BULL ON con le sue 640 scomuniche: che può rappresentare i martiri cristiani, anzi è proprio lui il mandante di tutte queste atrocità! è IMPORTANTE PER ME, CHE TU INCOMINCI A DELINEARE QUELLE CHE SONO LE PRIORITà E LE RESPONSABILITà DELLA MIA COSCIENZA! ... anche se questa è una responsabilità tutta mia che, io non posso condividere: questo è un mandato che Dio ha dato alla mia coscienza! è la mancanza condanna della shari'a da parte del VATICANO, che, ha portato il nostro Magdi Cristiano Allam ad abiurare il Cattolicesimo.
qualsiasi cosa può avvenire nel mondo? E QUESTO è UN DATO NON RELIGIOSO MA POLITICO: è impossibile per un uomo del mio livello di fede di potersi scoraggiare o di perdere la pace nel cuore: INFATTI, LA CERTEZZA DELLA FEDE: IN CRISTO NON PUò ESSERE SCONFITTA! .. Infatti, il mio cuore, come per ogni cristiano biblico: è tempio dello Spirito Santo, ovviamente, non per i nostri meriti [ nessun uomo si può vantare davanti a Dio ] ma unicamente perché il Sangue di Dio: in Cristo è stato versato sui nostri peccati, e noi non possiamo più risultare colpevoli, e poi, la Risurezione di Cristo, ci attesta, che non ha importanza il prezzo che può essere pagato da noi, perché, comunque l'esito finale è scontato: "saremo sempre noi a vincere attraverso lo spazio il tempo e la storia!"
Per questi motivi il mio contenzioso contro il Nuovo Ordine Mondiale non può essere vinto da lui! Se,  si ostinano, loro moriranno per la loro malvagità, e poi, saranno i loro figli a venire dal mio amore. IO NON HO UNA VENDETTA O UN ODIO DA APPLICARE CONTRO QUALCUNO. ecco perché, io sono il progetto politico della fratellanza universale, fondata unicamente: su basi razionali: la LEGGE NATURALE:  dice: VERITà è: "non mentire", mentre la giustizia è: "non fare il male che non vuoi ricevere" tutto questo è spiritualità della pura razionalità! come vedi non c'è religione in tutto questo che potrebbe essere un particolarismo, che potrebbe impedire un discorso veramente universale... ecco perché il mio appello è rivolto a tutti gli uomini del pianeta! Ovviamente, la mia attività politica universale non si potrebbe mai esplicitare su un fondamento religioso particolare
============
[[ libertà di cristiano ]] ANCHE QUESTO ARTICOLO è STATO NASCOSTO DA QUALCUNO CIA NELLO HTML, DOVE PUò ESSERE LETTO.
==================
[30/5/2015, 12:02] *** : Sai che sono in Cina?
[30/5/2015, 12:03] +39 320 570 8054: SI! BEATO TE, LA CINA è LA PATRIA DEL CRISTIANESIMO, LA MIA PATRIA, CHE I SATANISTI MASSONI VOGLIONO DISTrUGGERE
Quello che sta avvenedo in Cina, come diffusione del Vangelo, non sta avvenendo in nessuna altra parte del mondo.. anche se tutto non deve avere una rilevanza formale.. quindi anche tu mantieni un profilo laico
=================
PECHINO, 30 MAG - La Cina ha respinto le accuse degli Usa, secondo i quali le attività di Pechino nel Mar della Cina Meridionale sono "al di fuori delle regole internazionali".
    Il segretario alla difesa americano Ashton Carter, parlando in un convegno internazionale a Singapore, ha aggiunto che il suo Paese chiede "la fine immediata e duratura" della costruzione di isole artificiali nell'area, che potrebbero in futuro essere usate per scopi militari. [[ ANSWER ]]
1. Chi può stabilire le regole internazionali: dopo che gli USA attraverso: Turchia e Arabia Saudita: hanno finanziato la Galassia Jihadista shari'a, in Siria e Iraq: per operare ogni genocidio?
2. Chi può stabilire le regole internazionali:  DOPO CHE SONO STATI PRESI COME OSTAGGI, IN ACQUE INTERNAZIONALI, I DUE MARò italiani INNOCENTI, DA UNA INDIA DI PIRATI ASSASSINI: che hanno ucciso due pescatoli cattolici, sul peschereccio Sant Antony: a sangue freddo, poco fuori del porto del Kerala?
Se non avete il buon senso di starvene nelle vostre tane come cani? voi potete sempre uscire sul campo di battaglia!
==================
ovviamente, di tutti questi crimini soltanto la Shariah della LEGA ARABA può essere responsabile ] [ 30 MAG - Almeno 45 civili, tra cui tre bambini, sono stati uccisi in bombardamenti con barili bomba effettuati da elicotteri governativi siriani ad Aleppo e in una cittadina della stessa provincia. Lo riferisce l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus). Dodici i morti ad Aleppo, nel quartiere di Al Shaar, tra i quali otto membri di una famiglia. Altri 15 sono rimasti feriti. Ad Al Bab, nella provincia di Aleppo, i morti sono stati 33 e i feriti decine. ISLAMABAD, 30 MAG - Il bilancio delle vittime del massacro di venerdi' notte su due autobus in Baluchistan, nel sud ovest del Pakistan, è salito a 22 morti dopo il ritrovamento di un altro corpo. Lo riferisce The Tribune Express. La strage, che finora non è stata rivendicata, ha sollevato la rabbia dei familiari delle vittime che stamattina hanno organizzato un sit-in di protesta davanti agli uffici governativi del capoluogo di Quetta portando sul luogo i cadaveri di 16 passeggeri.
=======================
Russia: il bullo Schulz, black list è inaccettabile, SE NON è FATTA DA NOI! [ Lunedì incontro con ambasciatore, senza risposte misure adeguate ] e perché soltanto la NATO UE 322 USA possono fare le loro "liste nere", unilateralmente? Non tutti sono traditori e codardi come il Governo Italiano che, (con la scusa della: Xylella fastidiosa Well, Raju et al., 1986 è un batterio Gram negativo della classe Gammaproteobacteria, famiglia delle Xanthomonadaceae,) subisce ogni soppruso senza reagire: infatti l'olio d'oliva non può contenere il batterio, eppure i nostri prodotti sono stati boicottati: UGUALMENTE, e questo la dice lunga su quanto potrà reggere questa Europa di infami! [ BERLINO, 30 MAG - Ci sono anche sette tedeschi nella "lista nera" di Vladimir Putin, che colpisce 89 politici e funzionari militari di tutta l'Europa con un divieto di ingresso in Russia. Lo scrivono la Bild e la Faz, rendendo noti i nomi fra cui compaiono anche il vice presidente dell'Unione Michael Fuchs e l'europarlamentare dei Verdi Daniel Cohn-Bendit. La lista sta irritando il governo tedesco che ha fortemente criticato la misura russa. ] [ ABERRANTE VIOLAZIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE DI USA NATO SPA BANCA MONDIALE: criminali internazionali senza pentimento ] JP Morgan blocca fondi russi, Mosca minaccia Usa. Grossolana violazione del diritto internazionale', cosi' il ministero degli Esteri russo bolla la decisione della banca americana.
MOSCA, 2 APR - "Una grossolana violazione del diritto internazionale", cui seguiranno "risposte che influenzeranno inevitabilmente l'attività dell'ambasciata e dei consolati degli Stati Uniti in Russia". Così il portavoce del ministero degli Esteri russo Alexandre Lukashevich, ha commentato "l'inaccettabile" decisione della banca Usa Jp Morgan di bloccare un trasferimento bancario dell'ambasciatore russo di Ashtana alla società di assicurazioni russa Sogas, controllata in parte dalla banca Rossia, oggetto di sanzioni per l'Ucraina.
Francesco Ferro · Top Commentator · Bergamo
i soliti giochetti dei banchieri ebrei
· 12 · 2 aprile 2014 alle ore 2.46
Isabella Carboni · Top Commentator · Titolare presso Commerciante
jp morgan sono quelli che hanno causato la crisi nel mondo
· 11 · 2 aprile 2014 alle ore 1.59
Christian Valastro · Top Commentator · Manager presso Libero professionista
si veramente gli americani sono deficienti, fare questo a dei diplomatici..non ho parole.. questi cretini tanto si metteranno a dare fastidio fino a quando putin non esploderà malamente.
· 7 · 2 aprile 2014 alle ore 2.48
Di Giacomo Enzo · Top Commentator · Roma
" KERRY ; nessuno deve usare l' energia come arma politica " . Suona strano detto dalla voce Americana capofila del monopolio mondiale del petrolio guerre incluse . Spero sia una traduzione semplificata vista l' approssimazione del giornalismo moderno .....
· 5 · 2 aprile 2014 alle ore 3.51
Todesco Francesco · Lavora presso Huế
l 'america è il gendarme del mondo , ma nessuno le ha dato questo ruolo , se lo sono presi da soli ( e Kerry ha una faccia da cavallo [ horse's face ] )
· 5 · 2 aprile 2014 alle ore 3.11
============
arrestate Bush 322 DATAGATE NSA SpA NWO 666 Kerry i cannibali CIA LaVey ed uccideteli come un cane ] io devo denunciare: programmi invasivi della CIA: che, io non ho mai installato, questi si trovano nel mio computer, e che, io non ho mai installato, poi io non installo programmi al di fuori del sistema operativo di: windows7:
1. Yoono
2, shoppi [plese close your browser and try again] ma il brouser non è aperto [ ho potuto rimuove questa bestia di Bush yunjor soltanto con regedit
3. SaleoFfer
4. rocCKetsalE
5. PrinzecOupon (autore: [ "" ]
6. ofFeorApp
7. Grooveshark Enhancement suite
8. fasitsaler
9. CutterGeneration
10. dailyiperize
11. cuttersystem
=============
Bush 322 DATAGATE NSA SpA NWO 666 Kerry i cannibali CIA LaVey ] grazie, per avere fatto voi, un ottimo eccellente, superbo lavoro nel mio computer... non so come avete fatto, ma, anche la risoluzione dello schermo è stata migliorata, grazie [ OK, PER ORA NON VI AMMAZZO PIù!

open letter LEGA ARABA ] figli miei [ io sono soltanto un politico ] io non faccio del male a chi non commette delitti... ed inoltre, io preferisco educare le persone, non fare loro del male.. lo Spirito Santo mi ha detto che sta per venire il giorno che anche le pietre loderanno Dio!
=============
Sarkozy, gauche ha tradito la repubblica. Dal palco attacca "il governo del colpo di mano permanente": [ come a dire RENZI e BERLUSCONI ] si gettano i fichi in faccia: ma entrambi sono parte dello stesso sistema massonico Bildenberg JaBullOn.. ADESSO BASTA NOI VOGLIAMO UN NUOVO CENTRO DESTRA NAZIONALE
===================
666 Farisei Salafiti Illuminati da gufo Satana la merda!  ] voi smettete di fare gli invidiosi! FORSE CHE IO SONO UNIUS REI NEL MIO GRUPPO POLITICO?
=============================
open letter LEGA ARABA ] figli miei [ in Deuteronomio 4,40 [ 40. Osserva dunque le sue leggi e i suoi comandamenti, che, oggi ti do, affinché, sii felice tu, e i tuoi figliuoli dopo di te, e affinché, tu prolunghi in perpetuo, i tuoi giorni nel paese che l’Eterno, l’Iddio tuo, ti dà per sempre.]. my Holy JHWH lui già sapeva, che, gli ebrei avrebbero meritato di essere cacciati, dalla terra, che, lui: il SANTO, lui aveva dato loro da abitare PER SEMPRE ] ok! voi mi date la MADIANA, oppure, voi mi date il Regno che è già stato di mio Padre SALOMONE? E se, per voi lo spazio vi sembra eccessivo. voi dovete considerare che, io devo riunire le 12 Tribù di Israele, come il Signore JHWH mi ha detto, senza fare violenza a nessuno! [[ ed il tempo utile, per questa operazione, sfugge drammaticamente dalle mie mani, in modo troppo veloce ]] CIRCA L'AMORE [[ non c'è nessuno che può vincere in amore: UNIUS REI, tuttavia poiché, potrebbe mancare qualcosa: alla mia pochezza, sarà Lui il SANTO, che metterà lui personalmete: Colui che è più grande di tutti, tutto l'amore in più, di quell'amore che potrebbe mancare al mio amore.. Perché, è scritto: "nessuno può vincere Dio in generosità!" ] [ questi leggono, in tempo reale, quello che io scrivo, nel mio computer!
=============
amen ]Siracide 16 [ la Città sarà ripopolata per opera di un solo saggio, mentre la stirpe degli iniqui verrà distrutta ] INFATTI DIO è SEMPRE DIO, COME IN CIELO COSì IN TERRA!
==================
to NEPAL ] speriamo che questa sia l'ultima volta che noi in Chiesa raccogliamo soldi per te [ MA, TU SMETTI DI FARE DEL MALE AI CRISTIANI ] Nepal’s long-delayed transition to democracy worries its Christians
    Published: April 27, 2015
As Nepal struggles to respond to the massive earthquake and aftershocks during the weekend that ...
Nepali pastor leaves prison after 2 years for killing a cow
Published: Aug. 29, 2014
A Nepali pastor sentenced to 12 years in prison for slaughtering a cow has been released early ...
Christians in Nepal Attacked as Constitutional Deadline Nears
Published: Nov. 25, 2011 by sudeshna
Two years after an explosion shook one of the biggest Catholic churches in Nepal and killed three ...
Nepal’s Churches Live under Threat, Discrimination
Published: Aug. 18, 2011 by Sudeshna Sarkar
Stung by government discrimination and apathy, Christians in Nepal this month joined forces with ...
Nepal Plans New Criminal Code Forbidding Evangelism
Published: June 2, 2011 by Sudeshna Sarkar
Five years after it abolished Hinduism as the state religion, Nepal is working on a new criminal ...
Nepal Christians Begin Legal Battle for Burial Ground
Published: April 20, 2011 by Sudeshna Sarkar
With the government refusing to listen to their three-year plea for an official cemetery and ...
Nepal Church Bomber Faked Repentance
Published: April 4, 2011 by vishal
The chief of a militant Hindu extremist group sought to disguise his extortion and terror activities ...
Prospects Dim for Religious Freedom in Nepal
Published: March 29, 2011 by vishal
A new constitution that Nepal’s parliament is scheduled to put into effect before May 28 may not ...
Nepal Christians Fight for Burial Rights
Published: Jan. 25, 2011 by Sudeshna Sarkar
Three years after the death of a Christian who was a captain in the Nepal Army, his widow, Gamala ...
Continued Ban on Converting Others Proposed in Nepal
Published: Sep. 21, 2010 by vishal
A legislative panel in Nepal has proposed retaining a ban on converting others in the country’s new ...
===============
non si devono danneggiare persone pacifiche ] [ Il Myanmar ha respinto quelli che definisce ''commenti non equilibrati'' fatti da numerosi vincitori di premi Nobel per la pace, volti a chiedere la fine delle persecuzioni contro i musulmani Rohingya. L'elenco dei premi Nobel scesi in campo, comprendente il sudafricano Desmond Tutu, l'attivista iraniano per i diritti umani Shirin Ebadi e l'ex presidente di Timor Est Jose Ramos-Horta, ha lanciato l'appello al termine di due conferenze nella capitale norvegese la settimana scorsa.
=======================
dicono i moralisti maestrine del cazzo: i massoni NATO GENDER ideologia l'anticristo, che hanno calpestato con 15.000 morti la volontà dei popoli organizzati costituzionalmente in modo plebiscitario, nel Donbass ] [ 31 MAG - Le sanzioni occidentali "mirano a recuperare la Russia ad un dialogo franco e positivo e ad un negoziato proficuo per la soluzione della crisi ucraina" e si fondano sul "principio di reversibilità a fronte di gesti visibili di distensione e di collaborazione da parte russa": cosi' il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni in un'intervista alla Tass.
======================
notizie dallo Stato turco islamico nazista shari'a: genocidio a tutti i bizantini armeni infedeli, per sostenere ISIS shariah, in tutti i loro genocidi: Allah Akbar, così è sempre stato nella LEGA ARABA di Maometto, così sarà ancora e sempre, fino all'inferno ]  [  ISTANBUL, 31 MAG - Gezi Park blindato e tutte le vie di accesso a piazza Taksim bloccate dalla polizia. Nel secondo anniversario delle proteste, le autorità turche hanno deciso di isolare la piazza simbolo delle manifestazioni contro il presidente Recep Tayyip Erdogan a Istanbul, vietando un raduno annunciato da giorni. Secondo le immagini diffuse dai media locali, un reporter del quotidiano anti-governativo Zaman, Emre Sencan, è stato fermato e colpito dalla polizia mentre faceva delle foto al parco.
====================
Sospese vaccinazioni anti-polio in Pakistan - Asia. [Pakistan: ucciso volontario anti polio ] chi si è suicidato ha pesato bene di preparasi per il fuoco dell'inferno [ 31 MAGgio. Una cisterna di carburante è esplosa dentro una clinica nella città curda di Qamishli, nel nordest della Siria, uccidendo almeno 25 persone tra cui dei bambini. Almeno 30 i feriti. Lo riferisce la tv di Stato siriana. Un funzionario curdo della vicina Hassakeh, Juan Mohammed, ha detto che l'esplosione è avvenuta mentre la clinica era piena di bimbi che si stavano sottoponendo al vaccino anti-polio. 
====================
non ci sono diritti che possono essere negati ai gay: nel loro privato quotidiano, e non c'è nessuna "vergogna gay" ideologia del peccato Sodoma GENDER da sfoggiare con orgoglio ] [ Gay pride a Mosca, scontri e 15 arresti, Fermati alcuni attivisti e loro aggressori ] non vogliamo vedere insulti e volenze contro GAY, ma, non vogliamo neanche la loro violenza ideologica contro di noi! la Russia sul problema ha attivato il comportamento migliore!
[  Paolo Sgorlon · Top Commentator: dice: "DEMONIOCRAZIA!
=======================
Russia: 89 europei in lista nera Putin ] [ e perché mai si dovrebbero irritare i massoni europei? non hanno aderito loro forse in precedenza alla "black list" contro personalità russe? ebbene i russi (siccome non sono imbecilli come gli italiani che porgono SEMPRE l'altra guancia) hanno imparato subito il motto "occhio per occhio". strano che i POLITICI europei ( relativismo senza identità, storia e radici ) cadano dalle nuvole e fanno la parte degli offesi ogni volta che Putin risponde al loro bullismo!  poveri europei, in che mani siamo messi! Invece noi europei siamo felici di avere un parlamento che esegue solo gli ordini di pochi banchieri e di Draghi ... Sergio Romano ha scritto un libro intitolato "morire di democrazia". In europa le leggi vengono decise da poche banche e alcune multinazionali... Io non credo che la Russia sia il massimo di democrazia ma sicuramente c'è più democrazia a Mosca che non a Bruxelles massonica Bildenberg. ] [ LA RUSSIA E UNO STATO SOVRANO  mentre la UE E UNO STATO VASSALLO DEGLI USA! ] [ Inoltre la Russia applica le regole che emana. Già respinto all'aeroporto di Mosca il parlamentare tedesco della CDU, Karl Gheorg Velmann, perchè nella lista nera di persone della Ue che non possono entrare in Russia (è un fanatico ucrofilo e russofobo...) : http://espreso.tv/news/2015/05/25/odnopartiycya_merkel_ne_pustyly_do_rosiyi
http://www.askanews.it/polveriera-ucraina/ucraina-mosca-vieta-ingresso-in-russia-a-deputato-tedesco_711516487.htm
Avrei pagato per vederlo accompagnato dalla polizia al prossimo volo per Berlino !!!
===========================
 La conversione di Oscar Wilde, Icona del movimento gay ebbe in realtà parole molto dure sulla propria vita omosessuale e una chiara conversione a Cristo. In questi giorni in cui l'Irlanda cattolica si scopre “moderna” in molti articoli si parla del più famoso degli omosessuali cattolici: Oscar Wilde, artista geniale dallo spirito sopraffino che affrontò il carcere a causa delle leggi omofobe della Gran Bretagna vittoriana. E' dunque divenuto – comprensibilmente – l'icona dell'orgoglio gay. Peccato che Wilde non ne fosse affatto orgoglioso.
Genio, sregolatezza e pentimento
La vita di Oscar Wilde fu spesso tormentata da un cinico disprezzo per gli altri, come dimostrano i suoi salaci aforismi, dall’assillante ricerca di un piacere trasgressivo fine a sé stesso attraverso ogni tipo di condotta, intrattenendo talvolta rapporti che lo stesso scrittore definirà alla fine della sua vita come umilianti. Nel 1898, all’uscita dal carcere dopo aver scontato due anni per la condanna contro la morale, scrive “De Profundis”, un romanzo epistolare dedicato proprio al suo amante e causa della sua rovina, Alfred Douglas, al quale ricorda ”…solo nel fango ci incontravamo” ed aggiunge: “ma soprattutto mi rimprovero per la completa depravazione etica a cui ti permisi di trascinarmi”.
Una conversione autentica
A poche settimane dalla morte, intervistato da un giornalista del Daily Chronicle, dichiarava tra l’altro: ”Buona parte della mia perversione morale è dovuta al fatto che mio padre non mi permise di diventare cattolico. L’aspetto artistico della Chiesa e la fragranza dei suoi insegnamenti mi avrebbero guarito dalle mie degenerazioni”. Concludeva quindi in maniera risoluta: ”Ho intenzione di esservi accolto al più presto”.
In un celebre aforisma dichiarava tra l’ironico e il feroce che: ”La Chiesa cattolica è soltanto per i santi ed i peccatori; per le persone rispettabili va benissimo quella anglicana”. Riguardo il peccato e il peccatore, merita di riportare quanto scrive, sempre nel “De Profundis”: ”Il Credo di Cristo non ammette dubbi e che sia il vero Credo io non ho dubbi. Naturalmente il peccatore deve pentirsi. Ma perché? Semplicemente perché altrimenti sarebbe incapace di capire quanto ha fatto. Il momento della contrizione è il momento dell’iniziazione. Di più: è lo strumento con cui muta il proprio passato”.
L'esperienza del carcere
Prosegue poi ricordando ciò che affermava la filosofia greca: “Neanche gli dèi possono mutare il passato” ed a questo Wilde risponde: ”Cristo dimostrò che il più comune peccatore poteva farlo, che anzi era l’unica cosa che egli sapesse fare. […] È difficile, per la maggior parte della gente, afferrare quest’idea. Oso dire che occorre andare in carcere per capirla bene. In tal caso, forse, vale la pena d’andarvi”.
Similmente su questo tema, Wilde confidava all’amico Andrè Gide: “La pietà è un sentimento meraviglioso, che prima non conoscevo […] Sapete quale nobile sentimento sia la pietà? Ringrazio Dio, sì, ogni sera ringrazio Dio in ginocchio di avermela fatta conoscere. Sono entrato in prigione con il cuore di pietra; non pensavo che al mio piacere… Ora il mio cuore si è aperto alla pietà. Ho capito che la pietà è il sentimento più profondo, più bello che esista. Ed ecco perché non serbo rancore verso chi mi ha condannato, né per nessuno dei miei detrattori: è merito loro se ho imparato cos’è la pietà”.
Sincero “papista”
Oscar Wilde ebbe anche l'occasione di incontrare due Papi nel visitare Roma. Il primo fu Pio IX, che suscitò in lui tale entusiasmo da dedicargli la poesia “Urbis Sacra Aeterna”, inserita in seguito in una raccolta di liriche dal titolo assai significativo ”Rosa Mystica”, l’altro fu il successore, Leone XIII, per il quale tra l’altro scrive: ”Quando vidi il vecchio bianco Pontefice, successore degli apostoli e padre della cristianità, portato in alto sopra la folla, passarmi vicino e benedirmi dove ero inginocchiato, io sentii la mia fragilità di corpo e di anima scivolare via da me come un abito consunto e ne provai piena consapevolezza”. Wilde fu caustico con le religioni, ma mai dissacrante...
Una comitiva complessa
Molti degli amici di Oscar Wilde che con lui condividevano l'amore per gli eccessi si convertì al cattolicesimo a cominciare proprio da Alfred Douglas, l’amante per il quale Wilde finì in carcere, ed anche suo padre, il marchese Queensberry, che essendosi dichiarato sempre ateo e materialista, in punto di morte si convertì alla Chiesa cattolica.
Similmente a Robert Ross, il suo migliore amico che lo assistette fino all’ultimo, ma anche suo figlio Vivian, John Gray (che ispirò il famoso racconto di Dorian Gray), divenne addirittura sacerdote assai apprezzato in Scozia. Si convertì anche pittore Aubrey Beardsley. Hunter Blair prese l’abito benedettino e il poeta Andrè Raffalovich divenne terziario domenicano. Improbabile che tutto questo sia un caso (Rai Vaticano, 15 dicembre 2011).
Come spiega Paolo Gulisano, scrittore e saggista esperto del mondo britannico (è autore di diversi volumi su Tolkien, Lewis, Chesterton e Belloc) che ha qualche tempo fa ha pubblicato: “Il Ritratto di Oscar Wilde” (Editrice Ancora, pag 190 euro 14), in una intervista a Zenit:
    “Non solo un’esteta, il cantore dell’effimero, il brillante protagonista dei salotti londinesi, ma anche un uomo che dietro la maschera dell’amoralità si interrogava e invitava a porsi il problema di ciò che fosse giusto o sbagliato, vero o falso, persino nelle sue principali commedie degli equivoci.
    Wilde è ancora oggi una icona gay per il celebre processo subito che segnò la fine della sua fortuna.
    Può riassumere in breve la vicenda giudiziaria ed anche la correzione di prospettiva che lei introduce?
    Gulisano: Wilde non può essere definito tout court “Gay”: aveva amato profondamente sua moglie, dalla quale aveva avuto due figli che aveva sempre amato teneramente e ai quali, da bambini, aveva dedicato alcune tra le più belle fiabe mai scritte, quali “Il Gigante egoista” o “Il Principe Felice”. Il processo fu un guaio in cui finì per aver querelato per diffamazione il Marchese di Queensberry, padre del suo amico Bosie, che lo aveva accusato di “atteggiarsi a sodomita”. Al processo Wilde si trovò di fronte l’avvocato Carson, che odiava irlandesi e cattolici, e la sua condanna non fu soltanto il risultato dell’omofobia vittoriana.
    Qual è stato il tormentato rapporto tra Wilde e la verità cattolica, rapporto che è un po' il file rouge del suo lavoro?
    Gulisano: Il cammino esistenziale di Oscar Wilde può anche essere visto come un lungo e difficile itinerario di conversione al cattolicesimo. Una conversione di cui nessuno parla, e che fu una scelta meditata a lungo, e a lungo rimandata, anche se - con uno dei paradossi che tanto amava- , Wilde affermò un giorno a chi gli chiedeva se non si stesse avvicinando troppo pericolosamente alla Chiesa Cattolica: "Io non sono un cattolico. Io sono semplicemente un acceso papista". Dietro la battuta c’è la complessità della vita che può essere vista come una lunga e difficile marcia di avvicinamento al Mistero, a Dio (30 giugno 2012).
=========================
Revelation 2:10
Don't be afraid of anything you are about to suffer. Listen! The Devil will put you to the test by having some of you thrown into prison, and your troubles will last ten days. Be faithful to me, even if it means death, and I will give you life as your prize of victory.
============================
Thankful in the Midst of Suffering
The Bible encourages us to always be thankful. That's easy when God answers prayer and delivers us from problems. But it isn't always easy when things go wrong. So how can we remain thankful in the midst of suffering?
We have two choices to make. The first is to praise God in spite of what's going on in our lives. Or another way to say that is, in the midst of our troubles and hardships, we can rejoice over the things that are not wrong in our lives.
The second choice is to ask, "God, what can I learn from this? What do You want to teach me through this so that I may be closer to You and rejoice more fully in Your goodness?" Those are not easy questions, and the answers are often hard to hear.
Sometimes we can only grasp the important lessons in our lives when we go through difficult times. Thank God that the hard times will lead you to better things.
In the midst of suffering, give thanks to God and trust Him to lead you to bigger and better things.
Prayer Starter: God, I'm thankful for Your love and Your presence. Forgive me for grumbling when things go wrong, and remind me of how many things go right in my life. I want to rejoice in You always.1 Thessalonians 5:18
1 Thessalonians 5:18    KJV
18 In every thing give thanks: for this is the will of God in Christ Jesus concerning you
=============================
[ MANNA TODAY : I will never leave you nor forsake you.
 HEBREWS 13 : 5
( GOD is more real than anyone whom your heart loves. His promises are extremely precious. We don't know the value of his promises until we go through a tough time. We are unable to appreciate his love fully until we are forsaken and stand alone. But don't worry; don't broad over the way others have treated you. Turn to him and trust in his promises; he will make all things new! )
[+39 320 570 8054: Blessing tooo
===============
[⁠⁠By giving thanks . I must be humble and let everyone praise Him, He must increase and I am decrease because of He is highest.
One day, a very wealthy man was walking on the road. Along the way, he saw a
beggar on the sidewalk.
The rich man looks kindly on the beggar and asked, "How did you become a beggar?
The beggar said, "Sir, I've been applying for a job for a year now but haven't found any.
You look like a rich man.
Sir, if you'll give me a job, I'll stop begging."
The rich man smiled and said, "I want to help you. But I won't give you a job.
I'll do something better.
I want you to be my business partner. Let's start a business together.
The beggar blinked hard. He didn't understand what the older man was saying.
"What do you mean, Sir?
"I own a rice plantation. You could sell my rice in the market. I'll provide you the sacks of rice.
I'll pay the rent for the market stall..
All you'll have to do is sell my rice. And at the end of the month, as Business Partners,
we'll share in the profits.
Tears of joy rolled down his cheeks. "Oh Sir," he said, "you're a gift from Heaven. You're the answer to my prayers.
Thank you, thank you, thank you!" He then paused and said, Sir, how will we divide the profits?
Do I keep 10% and you get the 90%? Do I keep 5% and you get the 95%? I'll be happy with any arrangement.
The rich man shook his head and chuckled. "No, I want you to give me the 10%. And you keep the 90%.
For a moment, the beggar couldn't speak. When he tried to speak, it was gibberish. Uh, gee, uh, wow, I mean, huh?
He couldn't believe his ears. The deal was too preposterous.
The rich man laughed more loudly. He explained, I don't need the money, my friend.
I'm already wealthy beyond what you can ever imagine.
I want you to give me 10% of your profits so you grow in gratitude
The beggar knelt down before his benefactor and said, Yes Sir, I will do as you say.
Even now, I'm so grateful for what you've done for me!
And so that was what happened. He forgets where the blessings came from.
Each day, the beggar now dressed a little bit better operated a store selling rice in the market.
He worked very hard.
He woke up early in the morning and slept late at night. And sales were brisk, also because
the rice was of good quality.
And after 30 days, the profits were astounding.
At the end of the month, as the ex-beggar was counting the money, and liking very much
the feeling of money in his hands, an idea grew in his mind.
He told himself, Gee, why should I give 10% to my Business Partner? I didn't see him
the whole month!
I was the one who was working day and night for this business. I did all this work!
I deserve the 100% profits!
A few minutes later, the rich man was knocking on the door to collect his 10% of the profits.
The ex-beggar opened the door and said, "You don't deserve the 10%. I worked hard for this.
I deserve all of it!" And he slammed the door.
If you were his Business Partner, how would you feel?
Friend, this is exactly what happens to us
God is Our Business Partner.
God gave us life-every single moment, every single breath, every single second.
God gave us talents-ability to talk, to create, to earn money God gave us a body-eyes,
ears, mouth, hands, feet, heart. God gave us mind- imagination, emotions, reasoning, language.
So do we need to give back Our Business Partner something in return?
Who is the beggar
[ Just 27 words. ] "God Our Father, walk through my house and take away all my worries and illness; and please watch over and heal my family in Jesus' name.. Amen." This prayer is so powerful. Pass to 12 people incl me. A blessing is coming to you in 4 mins.
[How r u, friend? Romans 12:1-2
Many people may ask how to surrender yourself completely to God. Although it is not easy, it is surely possible. First, you must become a living sacrifice for God. This means giving your body to him. By giving your body to him, you are allowing him to have control, and treating your body right, taking care of it and keeping it pure. We must also give up our rights. This means allowing God to be in full control of your life. We will need to understand that this step is vital to letting God work fluently in our life.
"Next, you will need to make sure that you do not conform to this world. This step is very important. We must make sure that our focus is changing the world, not the world changing us. One important way to make sure you don’t conform, is to resist social pressure. Everyone will encourage you to do things you shouldn’t, they will make them look attractive and inviting. You must be able to look past the propaganda and at the lives of many of these people, is it something you want. One other thing to watch out for, are the values of this world. Many of them involve focusing on material things you can wear, touch and feel. It is important to keep our values focused on heaven, kingdom living.
"The final, and equally important, step is to renew your mind. Allow God to be in your mind all the time. An efficient way to do this is to read your Bible. However, reading it most of the time isn’t enough. We need to meditate on God’s word. This will allow God to speak to us and will help us be able to apply it to our lives. We must also apply these biblical principles to our lives. Not just sometimes, but every day, any opportunity we get, and with every person we see."
[] +39 320 570 8054: In any biblical principles is our lives
===============================
really? allora eliminate voi la vostra precedente blacklist ed eliminate anche le sanzioni! ] PERCHé VOI AVETE FATTO IL GOLPE E QUINDI FARESTE BENE AD AUTO-SANZIONARVI! [ Farnesina, blacklist incomprensibile: 'Non contribuisce al rilancio del dialogo tra la Ue e Mosca'
===================
E PERCHé QUESTA MUSULMANA NON PROTESTA ANCHE CONTRO LA SHARIAH DI MAOMETTO? ] NON SO, SE LA LEGA ARABA SI STA RENDENDO CONSAPEVOLE DELLA MERDA CHE HANNO FATTO INTORNO A TUTTO IL MONDO CALIFFATO NAZISTA [ Musulmana contro United, io discriminata! Aveva chiesto lattina di Coca chiusa. "No, può essere un'arma" .Tahera Ahmad ha fatto presente all'assistente di volo che, per motivi igienici, preferiva una lattina chiusa. La richiesta le è stata negata, ma non a un passeggero vicino. Da qui lo sfogo su Facebook che ha innescato una campagna a suo sostegno con l'hashtag #unitedfortaher.. E PERCHé QUESTA MUSULMANA NON PROTESTA ANCHE CONTRO LA SHARIAH DI MAOMETTO?
=================================
 NON SO, SE LA LEGA ARABA SI STA RENDENDO CONSAPEVOLE DELLA MERDA CHE HANNO FATTO INTORNO A TUTTO IL MONDO CALIFFATO NAZISTA [ Studente Usa eroe, evita strage A.Saudita. Abduljaleel, 22 anni, ha bloccato kamikaze a ingresso moschea
===================
IL MONDO è DIVENTATO TROPPO PICCOLO, SE NOI CHIEDIAMO A LORO DI RINUNCIARE ALLA SHARIAH, POI, NOI COSA DIAMO IN CAMBIO? ] questa è la verità, noi siamo andati molto oltre la decenza, noi siamo la volgarità [ QUINDI, ANCHE NOI DOBBIAMO TORNARE INDIETRO DI 50 ANNI, NEL SENSO DEL PUDORE, Se, NOI VOGLIAMO ANDARE AVANTI! [ Jennifer Lopez canta a Rabat, ira islamisti, "troppo sexy". Ministro comunicazione Marocco, inaccettabile show in tv
=======================
secondo voi, cosa risponderanno i satanisti farisei massoni: anglo-americani USA e UE Bildenberg, e i salafiti Sauditi LEGA ARABA: l'anticristo MERKEL, che, proprio loro hanno creato ISIS sharia? ] [ IL CAIRO, 31 MAGgio. Il Parlamento libico di Tobruk, condannando il controllo della città di Sirte da parte dell'Isis, ha chiesto alla "comunità internazionale, Lega Araba e Consiglio di Sicurezza dell'Onu" di intervenire e decidere "passi concreti urgenti per sostenere la Libia nella guerra contro il terrorismo". Lo riferisce la Mena. Il Parlamento "condanna quello che fanno queste milizie armate, che sono illegittime e costituiscono un pericolo per la comunità internazionale, che deve intervenire".
==========================
non c'è qualcuno che può mantenere in passo con me: infatti questo è il REGNO di Unius REI. quindi tutti quelli che fanno il passo più lungo della gamba dovranno cadere! Ma, io glielo avevo detto! ] [ Ginevra: Kerry cade in bici, ricoverato, In ospedale in elicottero per ferita a gamba. Condizioni stabili, Kerry ripartirà oggi stesso per gli Stati Uniti, dove è atteso a Boston.
==========
02.02.2015 [[ non ho mai creduto che la guerra potesse rendere le cose migliori ]] http://www.aleteia.org/image/it/article/bambina-saigon-foto-pulitzer-guerra-vietnam-kim-phuc-phan-conversione-5778105528483840/vietnamese-canadian-phan-thi-kim-phuc_it/topic  [[ Sapete cosa è accaduto alla bambina di questa fotografia? La testimonianza della ragazza di Saigon divenuta il simbolo degli orrori della guerra del Vietnam. L’8 giugno 1972 un aereo ha bombardato il villaggio di Trang Bang nel Vietnam del Sud, dopo che il pilota scambiò un gruppo di civili per delle truppe nemiche. Le bombe contenevano napalm, un combustibile altamente infiammabile che uccise e ustionò gravemente le persone a terra. La famosa immagine iconica in bianco e nero di quella vicenda (qui a sinistra), che rappresenta dei bambini in fuga dal villaggio in fiamme, ha vinto il Premio Pulitzer ed è stata scelta al World Press Photo of the Year nel 1972. E’ divenuta il simbolo degli orrori della guerra del Vietnam, della crudeltà di tutte le guerre per i bambini e le vittime civili. La protagonista della foto è una bambina di nove anni che corre nuda per la strada disperata, dopo che i suoi vestiti hanno preso fuoco. Lei si chiama Kim Phuc Phan Thi e in quel momento stava partecipando con la sua famiglia ad una celebrazione religiosa presso una pagoda.
Recentemente è intervenuta in occasione del 40° anniversario del bombardamento e ha raccontato che dopo quegli scatti è crollata a terra, soccorsa dal fotografo Nick Ut che l’ha portata in ospedale. E’ rimasta ricoverata per 14 mesi ed ha subito 17 interventi chirurgici. «Avrei voluto morire quel giorno, assieme alla mia famiglia», ha detto, «è stato difficile per me portare tutto quell’odio, quella rabbia». Nonostante le profonde cicatrici sul suo corpo ha studiato medicina e al secondo anno di università, a Saigon, ha scoperto il Nuovo Testamento nella biblioteca universitaria. Ha iniziato la lettura, si è impegnata nella sequela di Gesù Cristo e si è resa conto che Dio aveva un piano per la sua vita. Assieme a suo marito, anch’egli vietnamita, nel 1997 ha infatti fondato la prima Kim Foundation International negli Stati Uniti, con l’obiettivo di fornire assistenza medica e psicologica ai bambini vittime della guerra. Il progetto si diffuse e vennero istituiti altri centri. La conversione cristiana, sopratutto, le ha dato la forza di perdonare. Oggi Kim Phuc ha 50 anni, vive vicino a Toronto (Canada), con il marito e due figli, Thomas e Stephen. Ha dedicato la sua vita alla promozione della pace, fornendo supporto medico e psicologico alle vittime della guerra in Uganda, Timor Est, Romania, Tagikistan, Kenya, Ghana e in Afghanistan. «Il perdono mi ha liberato dall’odio», ha scritto nella sua biografia, “The Girl in the Picture”. «Ho ancora molte cicatrici sul mio corpo e un forte dolore quasi tutti i giorni, ma il mio cuore è purificato. Il Napalm è molto potente, ma la fede, il perdono e l’amore sono molto più forti. Non avremo più la guerra se tutti imparassero a convivere con il vero Amore, la speranza, e il perdono. Se ha potuto farlo quella bambina nella foto, chiedetevi: “posso farlo anch’io?”».
===========================
cosa è la pornografia ] come cadere sotto il controllo dei demoni [  [ 30.05.2015. Rapporto tra giovani e pornografia: cifre e problematiche in aumento ]
Adolescenti in pericolo specie se figli unici Il rapporto tra i giovani e la pornografia è sempre più stretto: circa il 78% dei giovani tra 18 e 20 anni visita abitualmente siti pornografici e  tutto questo, secondo uno studio condotto dall'università di Padova, potrebbe portare a disturbi abbastanza gravi per le giovani generazioni.
Il professor Carlo Foresta ha coordinato la ricerca che è stata pubblicata su ''International Journal of Adolescent Medicine Health'', le interviste condotte per lo studio hanno rivelato che la frequentazione dei siti va da qualche volta al mese (29 %), a varie volte in una singola giornata (8%). La permanenza si attesta sui 20 minuti circa e molti degli intervistati hanno dichiarato che entrare in questi siti diventa spesso un'abitudine, mentre il 10% ammette una vera dipendenza.
Una comparazione con i dati del 2004 fatta dalla Foresta Onlus  ha rilevato un forte aumento della frequentazione rispetto al passato, sia come numero di utenti, sia come numero di pagine comparse nel web: lo stesso professore ha spiegato che ''l'incremento dei mezzi, unito all'aumento dei siti ha fatto sì che i frequentatori aumentassero in un breve lasso di tempo".
I maggiori fruitori di questi siti sembrano essere i fumatori e i figli unici che costituiscono circa il 55 % degli utenti. La ricerca sottolinea inoltre che la frequentazione di tali siti comporta un  aumento  dei rischi legati a malattie legate al sesso: ad esempio circa il 16% soffre di abbassamento del desiderio sessuale, il 4% soffre di disturbi di eiaculazione e aumentano rispetto agli anni precedenti anche i casi di eiaculazione precoce.
Un' altra indagine condotta da  Simon Lajeuness, noto  studioso canadese, ha rilevato come la pornografia diffusa in internet stimoli molto di più i giovani rispetto al passato perché ne facilita la fruizione, che è a portata di click, offrendo in più continue novità: tutto questo però secondo lo studioso ha un prezzo che viene pagato nell'approccio sociale, poiché nei giovani si creano una sfera solitudine e voyeurismo fin dalla giovane età. I ragazzi sono distolti dalla socialità e fanno continuo riferimento ad  immagini non reali del sesso che così deviano il loro approccio naturale alla sessualità, che conseguentemente potrà portare a deviazioni mentali e disfunzioni sessuali.
===============
cosa è la pornografia ] come cadere sotto il controllo dei demoni [  I 3 livelli di danno della pornografia. La pornografia è come una droga: l'aspetto più preoccupante è l'accesso infinitamente più semplice, perché basta un clic. Danneggia il cervello
La pornografia è come una droga: la semplice vista della cocaina e della pornografia non sembrano avere molto in comune, ma gli studi hanno dimostrato che l'uso della pornografia fa sì che il cervello liberi prodotti chimici di piacere nello stesso modo in cui lo fanno le droghe. L'aspetto più preoccupante di questa “nuova droga” è che il suo accesso è infinitamente più semplice, perché basta un clic.
La pornografia cambia il cervello: come il tossicodipendente, il consumatore di pornografia alla fine richiederà una dose sempre maggiore per soddisfare i propri desideri di piacere. La pornografia può anche influire sul modo in cui si risolvono in genere i problemi quotidiani, e la cosa più terrificante è che più pornografia consuma una persona, più grave è il danno al suo cervello e più diventa difficile liberarsene.
Ci sono però buone notizie: il fenomeno funziona nei due sensi, ovvero il danno al cervello può essere eliminato quando la persona si allontana da questo tipo di condotte e comportamenti non salutari.
La pornografia crea dipendenza: le sigarette, l'alcool e le droghe hanno più cose in comune di quanto si immagini. Una volta che sono nel corpo, il loro effetto sul cervello è lo stesso. Si attiva una sostanza chiamata dopamina ed è proprio questa a provocare la dipendenza. La pornografia fa esattamente la stessa cosa.
La pornografia influisce sul comportamento: molti consumatori di pornografia cercano modi per eccitarsi attraverso cose che prima probabilmente disdegnavano o aspetti che in precedenza avrebbero considerato poco etici e moralmente scorretti. Una volta che i consumatori iniziano a vedere atti sessuali estremi e pericolosi, con il passare del tempo il cervello inizia a normalizzare quel tipo di atti, ritenendoli comuni e senza importanza a livello morale.
La dipendenza dalla pornografia si intensifica sempre più: a causa della dipendenza e per provare semplicemente una sensazione di normalità, l'individuo tende ad aumentare la dose di pornografia di cui usufruisce. Più tempo passa, quindi, più è difficile raggiungere lo stesso livello di soddisfazione.
Danneggia le relazioni
La pornografia uccide l'amore: nella vita reale, l'amore richiede una persona reale. Studi recenti hanno scoperto che dopo essere stati esposti alla pornografia gli individui definiscono se stessi con minore capacità di amare rispetto agli individui che non hanno avuto contatto con la pornografia. Altri studi affermano che gli individui esposti a immagini pornografiche tendono ad essere più critici nei confronti dell'aspetto fisico del partner (cercando un/a uomo/donna perfetto/a).
La pornografia è una menzogna: in quel tipo di materiale tutto è una bugia, dagli sguardi alle presunte ragioni dell'atto sessuale. I consumatori di pornografia sono ossessionati dal fatto di perseguire qualcosa che non è reale.
La pornografia danneggia il/la futuro/a sposo/a: gli studi hanno rivelato che i partner dei consumatori di pornografia spesso riferiscono di perdite del sentimento, dimostrano più sfiducia e ira e mostrano a volte anche sintomi fisici di ansia e depressione.
La pornografia lascia soli: più si fa uso di pornografia, più è difficile per la persona intavolare rapporti reali. Come risultato, molti consumatori iniziano a sentire che qualcosa non va in loro e non sanno come tornare a com'erano prima.
Danneggia la società
Il segreto sporco della pornografia: agli spettatori la pornografia può sembrare un mondo di fantasia, piacere ed emozioni, ma l'esperienza di coloro che appartengono al mondo pornografico è spesso intrisa di droghe, malattie, schiavitù, tratta di persone, violazioni e abusi. La pornografia porta alla violenza. Non è un segreto che la pornografia è violenta, anche la più usuale è piena di donne fisicamente e verbalmente maltrattate.
La pornografia dà idee distorte del sesso: anche se non lo si vuole credere, gli adolescenti stanno ricevendo l'educazione sessuale attraverso la pornografia. I ricercatori hanno verificato spesso che le persone che hanno visto una gran quantità di materiale pornografico sono più propense a iniziare ad avere rapporti sessuali prima del matrimonio e con un'ampia varietà di persone, il che comporta malattie contagiose a trasmissione sessuale, gravidanze adolescenziali, aborti e metodi anticoncezionali che mettono a rischio la vita degli adolescenti. Un altro aspetto da sottolineare è la tendenza del fenomeno del sexting, fusione dei termini inglesi sex e texting che indica l'invio di contenuti erotici o pornografici attraverso i telefoni cellulari.
Il danno della pornografia sta cambiando rapidamente: esistono dati che riflettono come la pornografia esista da molto tempo, al punto che i cavernicoli disegnavano immagini sessuali sui muri di pietra e gli antichi greci dipingevano queste immagini sulle ceramiche. Oggi, tuttavia, le dimensioni del fenomeno sono cresciute in modo esponenziale, al punto che esistono milioni di siti e video, disponibili 24 ore su 24.
=======================
cosa è la pornografia ] come cadere sotto il controllo dei demoni [  come cadere sotto il controllo dei demoni [  5 modi in cui la pornografia può rovinare la vita Matrimoni in crisi ma anche una vita sessuale danneggiata dalla dipendenza. Ogni anno, l'industria della pornografia guadagna più di NFL, NBA e Major League Baseball tutte insieme. Alcuni affermano che la pornografia è una forma innocua di intrattenimento che non danneggia nessuno, ma non è vero. La pornografia è un business estremamente lucroso che distrugge l'amore e danneggia chiunque sia coinvolto. Ecco solo cinque modi in cui la pornografia ferisce le persone (ma questo non è affatto un elenco esaustivo):
1. Ferisce le donne: La pornografia ferisce le donne che vengono guardate. Molte delle donne coinvolte nell'industria pornografica sono state abusate da bambine o sono cresciute con una vita spezzata. C'è un alto tasso di mortalità (suicidio, overdose, omicidio...), per non parlare del fatto che molte star dei film porno hanno visto il proprio corpo completamente distrutto da malattie, un gran numero di aborti o per altre ragioni. Alle donne che riescono ad abbandonare questo stile di vita servono anni di terapia.
2. Ferisce il matrimonio: La pornografia è il grande distruttore del matrimonio e della vita familiare, ed è impossibile amare pienamente un'altra persona se si è dipendenti dalla pornografia. Gesù è morto, svuotandosi sulla croce per amore della sua sposa, la Chiesa. La Scrittura dichiara che i mariti devono amare le mogli con lo stesso amore disinteressato, ma la pornografia inverte questo fatto. Il porno porta a una mentalità consumistica e fa sì che si cerchi il piacere per se stessi anche a spese dell'altra persona. Al contrario, il vero amore si dona in modo disinteressato, facendo sempre ciò che è bene per la persona amata, anche quando è un sacrificio.
Ho conosciuto personalmente coppie sposate che non sono durate neanche un anno perché la gente trasferiva le proprie fantasie sul coniuge ed era tutto finito ancor prima di iniziare. Ovviamente vale in entrambi i sensi. Ho anche sentito di donne che non riuscivano ad amare a causa delle loro fantasie irrealistiche “da romanzo”. Il porno offre una gratificazione immediata con ritratti immaginari di persone piuttosto che il sacrificio generoso e la disciplina necessari ad amare davvero un'altra persona.
La persona che utilizza materiale pornografico (lo legge, lo guarda o qualsiasi altra cosa) non si sta allenando alla fedeltà al futuro coniuge. Piuttosto, sta trascinando innumerevoli altri “amanti” nel letto coniugale, che dovrebbe essere riservato alla persona che si è sposata. Non ne deriva nulla di positivo.
3. Ferisce chi ne fa uso: La pornografia ferisce chi ne fa uso. La gente che guarda materiale pornografico si accontenta di “relazioni” false e di un'intimità falsificata anziché cercare esperienze reali. Nel porno, gli uomini guardano alcune delle donne più belle a livello estetico per 30 secondi prima di annoiarsi e passare a quella successiva.
Gli uomini si stanno allenando ad annoiarsi con le donne più belle che ci siano sulla terra. Come andrà il paragone con la moglie? Delusi da lei o incapaci di sostenere un rapporto sessuale, si annoieranno e torneranno al porno o vivranno in una situazione di estraniamento, dando un colpo mortale al matrimonio. Questo può avvenire in entrambi i sensi, ovviamente, perché lo stesso si può dire delle donne che trasferiscono sul proprio marito le proprie fantasie romanzesche sull'uomo perfetto. La scienza moderna ha dimostrato gli effetti dannosi che ha la pornografia su una persona. La scienza ci mostra che la pornografia stravolge realmente il cervello di una persona e rilascia sostanze chimiche e ormoni potenti dal cervello che cambiano il modo in cui le persone agiscono e si relazionano alle altre in un rapporto. Per non parlare di come chi fa uso di materiale pornografico perda la capacità di legarsi a un'altra persona per lunghi periodi di tempo.
4. Ferisce i giovani: I buoni matrimoni non capitano, si costruiscono! Bisogna insegnare agli adolescenti com'è un rapporto sano e come coltivarne uno in modo adeguato. Il porno allena i giovani a valorizzare la gratificazione istantanea e le cose che sono l'opposto dell'amore. Un giovane che inizia a guardare materiale pornografico avrà difficoltà a superare la dipendenza, e il risultato sarà una serie di relazioni spezzate, essendo incapace di relazionarsi in modo sano. Purtroppo, quando gli adulti sono dipendenti dal porno non possono insegnare ai propri figli le lezioni di cui hanno bisogno sull'amore e i rapporti.
5. Ferisce la nostra anima eterna: La cosa più importante è che la pornografia ferisce la nostra anima eterna e il nostro rapporto con Dio. Gesù ha insegnato che anche desiderare qualcuno è commettere adulterio con quella persona (Mt 5, 28). Il desiderio e la pornografia feriscono il nostro rapporto con Dio e mettono a rischio la nostra anima.
C'è una grande distinzione, ad ogni modo, tra coloro che lottano per superare questo problema e quelli che lo giustificano. I primi avranno la misericordia incondizionata di Dio, la grazia e l'aiuto nella loro lotta, gli altri stanno scegliendo intenzionalmente una perversione del grande dono divino. Siamo stati creati per qualcosa di ben più elevato – il vero amore!
Se avete un problema con la pornografia, non disperate! Iniziate a combatterla oggi. Iniziate oggi e lavorate sodo per sradicarla dalla vostra vita. Potrà volerci molto tempo, ma alla fine ne varrà la pena! Fatelo per il vostro bene, per quello del vostro coniuge futuro e per il vostro rapporto con Dio.
http://www.aleteia.org/it/stile-di-vita/articolo/5-modi-in-cui-la-pornografia-puo-rovinare-la-vita-5866268234088448
======================

Rifugiati MARTIRI disperazione tragedia siriana DAMASCO VS SHARIA NAZI ONU
TUTTI I MARTIRI CRISTIANI UCCISA DA OBAMA SOTTO EGIDA SHARIA ONU LEGA ARABA, I NAZISTI SENZA LIBERTà DI RELIGIONE, SENZA RECIPROCITà... I MASSONI BILDENBERG TROIKA, I PIù GRANDI SATANISTI FARISEI FMI SPA 666 FED BCE, DI TUTTE LE FALSE DEMOCRAZIE MASSONICHE DEL SIGNORAGGIO BANACRIO RUBATO ALLA COSTITUZIONE.. PER DISTRUGGERE IL GENERE UMANO.. IL COMPLOTTO CHE DISINTEGRERà ISRAELE

Rifugiati alla disperazione Una tragedia siriana DAMASCO. Non conosce tregua l'orrore in Siria. Mentre i combattimenti vanno avanti peggiora di giorno in giorno la condizione dei profughi e degli sfollati. Ieri l'ennesima conferma: una donna di quarant'anni rifugiata siriana nella città di Tripoli in Libano si è data fuoco di fronte a un centro dell'Alto commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) sotto gli occhi dei suoi figli. La donna protestava per gli scarsi aiuti alimentari ricevuti. Diverse persone che erano in coda e alcuni addetti dell'Unhcr sono intervenuti e hanno spento le fiamme. La donna è stata trasportata in gravissime condizioni all'ospedale Al Salam. Sono circa un milione i rifugiati siriani arrivati in Libano dall'inizio della crisi tre anni fa. Un'emergenza particolarmente preoccupante per le autorità di un Paese il Libano che ha solo quattro milioni di abitanti e che già ospita centinaia di migliaia di profughi palestinesi. Finora il Governo di Beirut non ha dato il permesso di allestire campi per i profughi siriani che perciò devono sopravvivere in raggruppamenti di tende sparsi nel territorio presso alloggi di fortuna o devono pagare affitti esorbitanti per sistemazioni in appartamenti malsani.

Prime Minister Binyamin Netanyahu -- king Saudi arabia, mi ha detto: " e perché, io devo riconoscere Israele? non si fanno contratti, che, devono durare con i cadaveri! "?
Lorenzojhwh Unius REI

Attacchi dei talebani Costellato di attentati il cammino verso le presidenziali afghane. KABUL. L'Afghanistan ha vissuto ieri un altro giorno di violenza per tre attacchi portati dai talebani che li hanno rivendicati a Kabul e nelle province di Kunar e Kunduz con un bilancio di almeno venti morti e quasi cinquanta feriti. Il tutto a dieci giorni dal primo turno delle elezioni presidenziali del 5 aprile. Cacciati dal potere nel 2001 da una coalizione militare internazionale diretta dagli Stati Uniti i talebani il 10 marzo scorso hanno pubblicato un proclama annunciando di voler fare di tutto per far fallire le presidenziali che rappresentano un test per la stabilità del Paese in
vista del ritiro entro quest'anno del contingente militare internazionale. Già in queste ultime settimane hanno compiuto attentati e attacchi quasi quotidiani fra cui uno clamoroso giovedì scorso nel lussuoso hotel Serena di Kabul che si è concluso con la morte di almeno nove persone di cui quattro stranieri. L'azione più clamorosa è avvenuta ieri nella capitale afghana ai danni di un affollato ufficio regionale della Commissione elettorale indipendente (Iec) sulla Dar ul Aman Road. A quanto ha riferito il
portavoce del ministero dell'Interno Sidiq Sidiqi un commando di cinque terroristi si è presentato davanti all'ingresso della Iec. «Due di essi — ha detto — si sono fatti esplodere permettendo il passaggio all'interno degli altri tre che hanno cominciato a sparare all'impazzata». Sono seguite ore di tensione in cui i talebani hanno preso in ostaggio una trentina di persone portandole al terzo piano dell'edificio mentre altre quaranta venivano salvate per l'intervento delle squadre speciali afghane che nel frattempo avevano preso possesso dei primi due piani. L'assedio è durato quasi quattro ore al termine delle quali i trenta ostaggi sono stati liberati e i terroristi uccisi. Sidiqi ha comunicato il bilancio finale dello scontro: dieci morti fra cui i cinque attentatori suicidi due agenti di polizia un dipendente della Iec un candidato provinciale
e un civile. A est nella devastata provincia orientale di Kunar due talebani sono entrati a forza nella nuova sede della Kabul Bank ad Asadabad aprendo il fuoco contro i clienti in attesa. Nella sua rivendicazione il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha precisato che i clienti erano «agenti di polizia mercenari che ritiravano lo stipendio». Al termine dell'attacco represso dalle forze di sicurezza afghane il capo della polizia provinciale generale Abdul Habib Syedkhel ha comunicato che «il bilancio è di 5 morti (2 terroristi e 3 agenti di polizia) e 16 feriti mentre nessun impiegato della banca ha riportato danni». La terza operazione dei seguaci del mullah Omar è avvenuta nella provincia di Kunduz (nord). Qui i morti sono stati 5 e i feriti 27. Nel frattempo dopo 9 anni e 1288 progetti realizzati chiude il Provincial Reconstruction Team (Prt) di Herat la componente civile del contingente italiano dell'Isaf che ha concluso ieri ufficialmente il suo mandato. Quarantaquattro poliambulatori un ospedale pediatrico e uno per tossicodipendenti un centro di medicina legale 105 scuole sessanta chilometri di rete idrica e 16 per acque reflue circa ottocento pozzi per l'acqua tre ponti 130
chilometri di strade 17 edifici pubblici e governativi 34 infrastrutture militari due centri di aggregazione per sole donne e uno di arti visive un carcere femminile un istituto penale per minori e il terminal passeggeri dell'aeroporto di Herat. Questi sono i progetti portati a termine per un investimento pari a circa 46 milioni e mezzo di euro stanziati dal ministero della Difesa italiano.

Chiesto lo scioglimento del partito islamico bengalese. DACCA. Sempre più tesa la situazione politico-istituzionale in Bangladesh. Con una mossa destinata ad ampliare il solco tra Governo e opposizione gli inquirenti incaricati di indagare sui crimini di guerra commessi nel Paese asiatico durante la sanguinosa guerra di liberazione dal Pakistan (1971) hanno chiesto ieri lo scioglimento del partito islamico Jamaat-e-Islami già escluso dalle contestate elezioni politiche dello scorso gennaio. Sono una dozzina i leader dello Jamaat-e Islami processati e condannati a pene severissime dalla nascita nel 2010 e di nomina governativa del tribunale per i crimini di guerra. La prima esecuzione di un condannato a morte — quella del sessantacinquenne vice segretario del partito Abdul Qader Mollah — è avvenuta a settembre. Da circa un anno un duro braccio di ferro tra il Governo guidato dal primo ministro Sheikh Hasina e l'opp osizione tiene il Bangladesh in uno stato di tensione permanente con frequenti e sanguinosi episodi di violenza. Sono stati almeno duecento i morti dall'inizio dell'anno dovuti alla grave situazione politica e alle violente reazioni ad arresti e condanne.

Pechino vuole spiegazioni PECHINO. La vicenda dell'aereo della Malaysia Airlines resta tuttora avvolta nel mistero. A distanza di giorni infatti non sono stati ancora Accertati i motivi per i quali il Boeing 777 ha cambiato rotta un'ora dopo il decollo dalla capitale della Malaysia. Tra le 239 persone a bordo 152 sono di nazionalità cinese. Proprio per questo il primo ministro cinese Li Keqiang ha chiesto al Governo di Kuala Lumpur di fornire nel più breve tempo possibile informazioni dettagliate e accurate su quanto realmente accaduto. Sono intanto riprese stamattina nell'oceano Indiano meridionale le ricerche dell'aereo interrotte ieri a causa del maltempo e delle avverse condizioni del mare. «Non ci fermeremo finché non risolveremo questo enigma» ha affermato il primo ministro australiano Tony Abbot. E a circa 2.500 chilometri a sud-est dalla città di Perth satelliti francesi hanno individuato almeno 122 oggetti galleggianti che si presume siano del volo Mh370 da Kuala Lumpur a Pechino scomparso dai radar l'8 marzo scorso e con ogni probabilità precipitato — e disperso — nell'oceano Indiano. Lo ha reso noto il ministro dei Trasporti della Malaysia Hishammuddin Hussein

Incostituzionale il referendum sulla Catalogna MADRID. Il referendum per l'indipendenza della Catalogna in programma il prossimo 9 novembre è incostituzionale. Lo hanno
stabilito ieri i giudici della Corte costituzionale spagnola nel primo giorno del dibattito in seduta plenaria. I magistrati — all'unanimità — hanno rilevato che secondo la Costituzione una regione «non può indire unilateralmente un referendum sull'integrazione con la Spagna». I giudici hanno inoltre dichiarato illegittima la dichiarazione di sovranità approvata dal Parlamento catalano il 23 gennaio del 2013 in particolare il primo paragrafo in cui — si legge nella sentenza — si proclama il popolo catalano «come soggetto politico e giuridico sovrano».

Diffusi dall'Unhcr i dati sugli arrivi in Italia Diecimila immigrati in tre mesi ROMA. Nei primi tre mesi dell'anno oltre diecimila immigrati sono sbarcati in Italia un dato di dieci volte maggiore rispetto all'analogo periodo del 2013. Lo ha reso noto l'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). Nel 2013 ha ricordato l'Unhcr si sono registrati 43.000 arrivi il secondo dato più alto degli ultimi dieci anni. Un numero che nel 2014 sarà superato. Circa il 50 per cento degli stranieri sbarcati in questi tre mesi sono rifugiati eritrei e siriani. Lo scorso anno le domande di asilo in Italia sono state 27.000 a fronte delle 109.000 della Germania e delle 60.000 della Francia. l'Unhcr ha così chiesto a Roma una programmazione dell'accoglienza considerato che i centri hanno già 10.000 ospiti a fronte di una capienza di soli 6.900 posti.

In Libano cattolici e musulmani nel nome di Maria JAMHOUR. Da quattro anni in Libano il giorno dell'Annunciazione del Signore è festa nazionale. E da otto ai piedi della Vergine di Notre-Dame di Jamhour si riuniscono insieme in preghiera cattolici e musulmani. Un'esp erienza che «rallegra» Papa Francesco come ha scritto il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin in un messaggio inviato a nome del Pontefice ai partecipanti all'incontro. «Il Papa — si legge — vi incoraggia cristiani e musulmani a lavorare insieme alla pace e al bene comune contribuendo così allo sviluppo integrale delle persone e all'edificazione della società». Il raduno di preghiera — del quale dà notizia Radio Vaticana — è stato organizzato nel pomeriggio di ieri nella località libanese di Jamhour. A promuoverlo nella chiesa di Notre-Dame l'Associazione degli ex allievi del
Collegio dell'Università San Giuseppe e del Collegio di Jamhour. Il dialogo — ha spiegato padre Miguel Ángel Ayuso Guixot segretario del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso intervenuto all'incontro — è «una comunicazione biunivoca» e consiste «nel parlare e ascoltare nel dare e ricevere in vista di uno sviluppo e di un arricchimento reciproco». Dialogare ha proseguito si fonda «sulla testimonianza della propria fede e su un'apertura alla religione dell'altro» e ciò non significa ha sottolineato padre Ayuso Guixot «tradire la missione della Chiesa» né dare spazio a «un nuovo metodo di conversione al cristianesimo» bensì si tratta di un dialogo interreligioso fondato su quattro basi: vita opere scambi teologici ed esperienze religiose. In sintonia con Papa Francesco il segretario del dicastero vaticano ha messo in luce la comune devozione di cristiani e musulmani alla Vergine Maria «menzionata più volte nel Cora-no». Ella è un «modello di dialogo perché insegna a credere a
non fermarsi su certezze acquisite ma ad aprirsi agli altri e a rimanere disponibili». La sua venerazione condivisa «può costituire un terreno favorevole alla coabitazione tra le due comunità»

MUMBAI. Una Giornata di preghiera per la nazione indiana è stata promossa per il 6 aprile prossimo dalla Catholic Bishops Conference of India (Cbci). L'iniziativa è stata presa in vista delle elezioni generali. Dal 7 aprile al 12 maggio infatti l'India è chiamata alle urne per eleggere i nuovi membri della Camera bassa del Parlamento. In vista di questo importante appuntamento che coinvolgerà 814 milioni di votanti la Chiesa cattolica ha perciò lanciato la Giornata di preghiera attraverso una lettera inviata a sacerdoti religiosi e fedeli laici e firmata dal cardinale Baselios Cleemis Thottunkal presidente della Cbci: «Dovrà essere un giorno di fervida preghiera per lo svolgimento pacifico delle elezioni e per l'assistenza divina di tutti i cittadini così che possano eleggere i candidati migliori capaci di sostenere i valori e i principi morali nella vita pubblica»

L'OSSERVATORE ROMANO pagina 6 giovedì 27 marzo 2014 Nell'omelia del patriarca di Gerusalemme dei Latini per l'Annunciazione del Signore Francesco in Terra Santa Dalla sacra famiglia di Nazareth la forza per affrontare sfide e minacce all'unità determinazione ad affrontarle a superarle con la forza di Colui il quale ha vinto il mondo e calpestato il male attraverso la sua croce e la sua risurrezione. Invito dunque tutti i figli della Terra Santa a compiere un pellegrinaggio a Nazareth in quest'anno consacrato alla famiglia per seguire l'esempio della santa famiglia. Qui a Nazareth tutto è cominciato» ha concluso il patriarca Twal ricordando che «è il Nuovo Testamento che comincia con l'incarnazione del Figlio di Dio venuto fra noi come salvatore liberatore messaggero di amore e di pace. È venuto qui per dissipare la paura e rendere la pace ai nostri cuori e al nostro spirito». L'episcopato in vista del voto In preghiera per la nazione indiana

Con l'abisso pronto a inghiottirti. In «Un paesaggio di ceneri» di Élisabeth Gille il seguito ideale di «Suite francese». 26 marzo 2014. Un libro intenso e commovente sull'impossibilità di dimenticare sull'indelebile dolore di chi sopravvive e sulla difficoltà di ritrovare la propria identità dopo essere stati privati di tutto.
[ Sentinella tedesca a Bordeaux nel 1940 ] Così Gaetano Vallini definisce Un paesaggio di ceneri di Élisabeth Gille con il quale la scrittrice colma in maniera definitiva la distanza tra il suo mondo di orfana a causa della follia nazista e quello della madre che aveva appena avuto il tempo di sfiorare; una madre dal nome impegnativo: Irène Némirovski autrice di quel capolavoro che è Suite francese uno dei libri più belli sulla guerra incredibilmente salvato e sottratto all'oblio per essere pubblicato nel 2004 sessant'anni dopo la morte dell'autrice ad Auschwitz. Perché del romanzo materno Un paesaggio di ceneri in libreria dal 2 aprile (Venezia Marsilio 2014 pagine 171 euro 16) pur con una scrittura meno raffinata ed elegante ma non meno efficace e incisiva nella sua sobrietà potrebbe essere considerato una sorta di seguito ideale nonostante sia stato pubblicato otto anni prima. Più correttamente si dovrebbe parlare di un'autobiografia camuffata in cui non è difficile intravvedere nel personaggio della piccola protagonista Léa la stessa autrice con il suo dramma interiore. Proprio per questo non è semplice scegliere da dove cominciare per parlarne se dalla vita di Élisabeth o da quella di Léa una bambina ebrea che come lei «non sapeva niente di se stessa niente delle proprie origini e della propria identità. Non era che terra bruciata un paesaggio di ceneri». E del resto dopo la deportazione senza ritorno della madre Irène e del padre Michel Epstein anche Élisabeth Gille e la sorella Denise trovarono prima asilo in un pensionato cattolico e poi ospitalità presso amici di famiglia.

Intitolato a Óscar Romero l'aeroporto di San Salvador. 25 marzo 2014. Lo scalo aereo della capitale di El Salvador si chiamerà da oggi e per sempre aeroporto internazionale Óscar Arnulfo Romero y Galdámez»: lo ha annunciato ieri il presidente Mauricio Funes nel 34° anniversario dell'assassinio dell'arcivescovo che fu ha aggiunto «voce dei senza voce nei momenti più difficili della storia recente del Paese». L'arcivescovo Romero fu assassinato mentre celebrava la messa.

Solidarietà internazionale per combattere la fame Intervento della Santa Sede a GinevrA. 26 marzo 2014. Pubblichiamo la nostra traduzione dell'intervento svolto il 10 marzo dall'arcivescovo Silvano M. Tomasi osservatore permanente della Santa Sede presso l'Ufficio delle Nazioni Unite e Istituzioni specializzate a Ginevra durante la XXV sessione ordinaria del Consiglio per i diritti dell'uomo sul diritto al cibo. Signor Presidente La mia Delegazione coglie con piacere l'opportunità di parlare a questo Consiglio dell'urgente necessità che i Governi e la società globale rispettino proteggano agevolino e adempiano meglio il diritto umano al cibo. Siamo profondamente grati al Relatore speciale uscente per i suoi significativi sforzi a questo riguardo ed esprimiamo il sincero auspicio che in futuro si compiano altri progressi al fine di assicurare che il diritto al cibo non sia «ridotto a un diritto a non morire di fame» e venga davvero riconosciuto come «diritto inclusivo a un'alimentazione adeguata e a tutti gli elementi nutrizionali» necessari «per vivere una vita sana e attiva e mezzo per accedervi» (www.ohchr.org/Documents/HRBodies/.../A-HRC-19-59_en.pdf). La comunità internazionale ha certamente compiuto progressi nell'affrontare il tema della sicurezza alimentare. In occasione della Giornata mondiale dell'alimentazione 2013 (José Graziano Da Silva Direttore Generale della Fao La sicurezza alimentare è la sfida del futuro «L'Osservatore Romano» giovedì 19 settembre 2013) l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura delle Nazioni Unite ha riferito che dalla fine della seconda guerra mondiale la disponibilità di cibo pro capite è cresciuta di oltre il 40 per cento. Ha però anche spiegato che la fame colpisce ancora oltre 840 milioni di persone ma è molto meno evidente poiché persiste principalmente tra quanti vivono nei Paesi in via di sviluppo. Questo tipo di fame si manifesta come «morte lenta» causata da denutrizione privando i bambini delle opportunità e impedendo loro di raggiungere quelle pietre miliari dello sviluppo come la crescita secondo parametri normali lo sviluppo neuromotorio le prestazioni scolastiche che sono date per scontate dalle persone ben nutrite che vivono in Paesi ad alto reddito... «ciò costituisce un vero scandalo» (www.vatican.va/holy_father/francesco/messages/peace/documents/papa-francesco_20131208_messaggio-xlvii-giornata-mondiale-pace-2014_it.html). Signor Presidente nel suo Messaggio per l'ultima Giornata mondiale dell'alimentazione Papa Francesco ha asserito con forza che «fame e denutrizione non possono mai essere considerati un fatto normale al quale abituarsi quasi si trattasse di parte del sistema» www.vatican.va/holy_father/francesco/messages/food/documents/papa-francesco_20131016_messaggio-giornata-alimentazione_it.html). Per spezzare questo circolo vizioso occorre prendere misure strutturali come l'attuazione di leggi quadro a livello nazionale e lo sviluppo di politiche alimentari giuste. Abbiamo anche bisogno di processi ben sviluppati tra cui l'attuazione e il controllo delle politiche nonché dello stanziamento adeguato di risorse. Infine dobbiamo esaminare con attenzione i risultati e l'impatto sulla base di statistiche relative alla fame e alla malnutrizione e di indicatori riguardanti la disponibilità di cibo le entrate sufficienti e i prezzi abbordabili per acquistare un'alimentazione adeguata per le famiglie e i membri più vulnerabili della società.

In un certo senso Signor Presidente Papa Francesco ha tracciato una Road Map volta a favorire ulteriormente la piena attuazione del diritto al cibo. «Qualcosa deve cambiare in noi stessi nella nostra mentalità nelle nostre società» ha esortato proponendo che «un passo importante sia abbattere con decisione le barriere dell'individualismo della chiusura in se stessi della schiavitù del profitto a tutti i costi» (ibid.). Pertanto la mia Delegazione suggerisce che il raggiungimento del diritto al cibo esige solidarietà sociale tra tutti i popoli in aggiunta alle salvaguardie legali e politiche già stabilite da questo Consiglio. A livello nazionale ciò esige investimenti pubblici e privati adeguati per consentire ai piccoli agricoltori di aumentare la produttività di ottenere un surplus di guadagno sufficiente per migliorare le condizioni nelle quali coltivano la terra e di essere in grado di contare a lungo termine su prospettive di entrate sufficienti per sostenere le loro famiglie. Occorrerà una particolare attenzione per agevolare l'autonomizzazione e la partecipazione delle donne nelle campagne per favorire l'agricoltura e lo sviluppo rurale. Riguardo al settore privato dobbiamo cercare una distribuzione più equa delle risorse che non sfavorisca i piccoli produttori di cibo locali. Nel fornire assistenza umanitaria occorre assicurare l'accesso al cibo e alle risorse delle popolazioni colpite sia all'interno dei confini che attraverso gli stessi. L'assistenza allo sviluppo dovrebbe includere componenti agricole affinché il diritto di produrre e di commercializzare il cibo venga assicurato senza discriminazioni. La solidarietà a livello internazionale è parimenti importante negli sforzi per garantire il diritto al cibo. L'accordo raggiunto a Bali durante la nona Conferenza ministeriale dell'Organizzazione mondiale del commercio su «l'azionariato pubblico ai fini della sicurezza alimentare» è sulla stessa falsariga ed è un chiaro esempio di come il multilateralismo possa riacquistare il suo ruolo centrale nel confrontarsi con nuovi problemi affrontare nuove opportunità e soprattutto promuovere un commercio più libero e più equo non come fine a se stesso ma come uno tra i tanti approcci per porre fine alla povertà per tutti. L'attuazione di questo accordo provvisorio offrirebbe ai Paesi che ne hanno bisogno un accesso più sicuro stabile ed equo al cibo.
In questo Anno internazionale dell'agricoltura familiare Signor Presidente la mia Delegazione desidera esortare questo Consiglio a includere quale componente speciale dei suoi sforzi per promuovere e preservare il diritto umano al cibo «l'educazione alla solidarietà e a uno stile di vita che superi la "cultura dello scarto" e metta realmente al centro ogni persona e la sua dignità parte dalla famiglia» (ibid)

Le sanzioni e lo spiraglio. Barack Obama prospetta misure più stringenti contro la Russia ma lascia aperta la porta al dialogo. 26 marzo 2014. Bruxelles 26. Resta alta la tensione in Ucraina dopo l'annessione della Crimea alla Federazione russa. Da ieri la bandiera russa sventola su tutte le installazioni militari in Crimea. Forse anche per questo il presidente statunitense Barack Obama — oggi in missione a Bruxelless dove incontra gli esponenti del Governo belga il segretario generale della Nato e i vertice dell'Ue prima di giungere a Roma — ha lanciato ieri dall'Aja un monito a Putin: se non si ferma il resto del mondo è pronto a reagire. E l'Alleanza atlantica sta già preparando piani per difendere gli altri Paesi dell'est europeo. Obama ha sottolineato che dopo l'annessione della Crimea la Russia «è più isolata che ai tempi dell'Unione sovietica».


Dalla famiglia una garanzia di sviluppo Presentato l'incontro mondiale di Philadelphia. 25 marzo 2014. A servizio della famiglia con intelligenza coraggio e amore: prende spunto da questo triplice presupposto il cammino di preparazione all'ottavo Incontro mondiale delle famiglie in programma dal 22 al 27 settembre 2015 a Philadelphia. «Intelligenza nel leggere il presente della famiglia; coraggio per affrontare i complessi e numerosi problemi; amore per cercare di risolverli tenendo sempre presente il Vangelo della famiglia e della vita» ha spiegato stamattina martedì 25 marzo l'arcivescovo Vincenzo Paglia presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia riprendendo le indicazioni di Papa Francesco.

Il presule è intervenuto nella Sala Stampa della Santa Sede alla conferenza di presentazione dell'avvenimento insieme al pastore dell'arcidiocesi che lo ospiterà il cappuccino Charles Joseph Chaput. «Teologia della famiglia; spiritualità e santità coniugale; ecclesiologia e pastorale della famiglia; famiglia e rapporto con la cultura contemporanea; famiglia e migrazioni; famiglia ed ecumenismo: queste alcune delle piste e degli ambiti di un lavoro comune da portare avanti» ha spiegato monsignor Paglia al fine di «accompagnare nel loro cammino tutte le famiglie del mondo con una pastorale intelligente coraggiosa e piena di amore». Del resto l'incontro di Philadelphia si colloca in un «momento particolarmente importante per la vita della Chiesa» visto che Papa Francesco «ha voluto porre al centro dell'attenzione proprio il tema della famiglia». Lo testimoniano i due Sinodi dei vescovi quello straordinario in programma a ottobre e quello ordinario dell'anno seguente entrambi dedicati alla famiglia. E proprio alla vigilia di quest'ultimo appuntamento del 2015 si collocano le giornate di Philadelphia. Anzi ha fatto notare il presule «non si deve dimenticare che questo itinerario ecclesiale si inserisce anche in quel filone di analisi e di dibattito che l'Onu ha proposto in questo anno con l'indizione dell'anno della famiglia» per cui non va sottovalutato lo stretto legame tra l'appuntamento che si svolge in Pennsylvania «e i dibattiti che si stanno svolgendo nella sede centrale delle Nazioni unite a New York. È un invito a tutte le istituzioni religiose e civili a lavorare insieme per un futuro migliore della famiglia nel mondo». Infatti ha concluso il presidente del dicastero vaticano da essa dipende «il destino di una umanità pacifica e solidale. Il convergere nella famiglia aiuta tutti i popoli a sentirsi e a operare come un'unica famiglia».


Per la difesa e la protezione dei bambini Comunicato della Sala Stampa della Santa Sede. 05 febbraio 2014. Al termine della sua sessantacinquesima sessione il Comitato per i diritti del fanciullo ha pubblicato le sue osservazioni conclusive sugli esaminati rapporti della Santa Sede e di cinque Stati parte alla Convenzione sui diritti del fanciullo (Congo Germania Portogallo Federazione Russa e Yemen). Secondo le particolari procedure previste per le parti della Convenzione la Santa Sede prende atto delle osservazioni conclusive sui propri rapporti le quali saranno sottoposte a minuziosi studi ed esami per pieno rispetto della Convenzione nei differenti ambiti presentati dal Comitato secondo il diritto e la pratica internazionale come pure tenendo conto del pubblico dibattito interattivo con il Comitato svoltosi il 16 gennaio 2014. Alla Santa Sede rincresce tuttavia di vedere in alcuni punti delle osservazioni conclusive un tentativo di interferire nell'insegnamento della Chiesa cattolica sulla dignità della persona umana e nell'esercizio della libertà religiosa. La Santa Sede reitera il suo impegno a difesa e protezione dei diritti del fanciullo in linea con i principi promossi dalla Convenzione sui diritti del fanciullo e secondo i valori morali e religiosi offerti dalla dottrina cattolica.

Chiesa evangelica. attaccata in Kenya. 24 marzo 2014. Quattro persone sono state uccise e altre 17 sono state ferite ieri nell'attacco sferrato da uomini armati contro i fedeli raccolti in una chiesa evangelica di Likoni nei pressi di Mombasa nel sud-est del Kenya. Secondo quanto ha riferito il capo della polizia locale a un'emittente radiofonica gli autori dell'attacco sono riusciti a fuggire. Tra i primi interventi di condanna dell'accaduto c'è stato quello dei responsabili delle comunità musulmane della zona.

Cosa resta della lotta alla fame Tra scarsi investimenti e cambiamenti climatici. 26 marzo 2014. Londra 26. La lotta contro la fame rischia di tornare indietro di decenni a causa dei cambiamenti climatici e l'attuale sistema alimentare è del tutto inadeguato ad affrontare la sfida. Un bambino pakistano denutrito (Afp). L'allarme arriva da Oxfam (la confederazione di diciassette organizzazioni non governative attive in più di cento Paesi) proprio mentre in Giappone è in corso il vertice mondiale per discutere l'ultimo rapporto dell'Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change) dal quale emerge che il riscaldamento globale avrà un impatto sulla disponibilità di cibo ben più grave del previsto. In un recente studio Oxfam ha "dato i voti" ai Governi per la loro azione nella lotta alla fame e al cambiamento climatico. Il quadro che emerge è impressionante: tutti i Governi del mondo risultano impreparati ad affrontare l'impatto dei cambiamenti climatici.

Per ricostruire. dopo il tifone Haiyan. Visita nelle Filippine del segretario del dicastero per i migranti. 25 marzo 2014. «Aiutare i marittimi colpiti dal tifone dialogando con la Chiesa locale con progetti sostenibili che tengano conto dell'equilibrio ecologico e della difesa dei diritti dei pescatori e che siano economicamente trasparenti».
È quanto ha raccomandato il vescovo Joseph Kalathiparambil segretario del Pontificio Consiglio per la pastorale dei migranti e degli itineranti spiegando lo scopo del viaggio che sta realizzando in questi giorni nelle Filippine accompagnato da padre Bruno Ciceri incaricato dell'apostolato del mare in seno allo stesso dicastero. Dopo il tifone Haiyan del 7 novembre scorso il Pontificio Consiglio ha istituto un fondo speciale per finanziare progetti a beneficio della gente di mare delle aree interessate. Il cardinale presidente Antonio Maria Vegliò ha riferito che «questa campagna ha suscitato una commossa reazione di solidarietà da parte dei centri Stella maris di tutto il mondo e di numerose persone e fino a questo momento ci ha permesso di raccogliere una cifra del tutto ragguardevole».

Barack Obama rassicura l'Ucraina.  Cancellato il vertice del g8 con la Russia a Soci [ questi Gmos GENDER sono andati a distruggere la flotta russa del mar nero attraverso un golpe e parlano di che cosa? voi siete tutti testimoni questo è il pretesto perché hanno deciso a tavolino di fare la terza guerra mondiale! ] 25 marzo 2014. Il presidente statunitense davanti alla «Ronda di notte» di Rembrandt (Ap) Le azioni della Russia in Ucraina e in Crimea «minano le fondamenta dell'architettura della sicurezza globale e mettono in pericolo la pace e la sicurezza in Europa. Ucraina e Stati Uniti ribadiscono che non riconosceranno l'illegale tentativo della Russia di annettere la Crimea che è una parte integrante dell'Ucraina. Gli Stati Uniti continueranno ad aiutare l'Ucraina ad affermare la sua sovranità e l'integrità territoriale». È quanto ribadiscono oggi in una nota congiunta i Governi di Washington e di Kiev a margine della seconda giornata di lavori del summit sulla sicurezza nucleare a L'Aja in Olanda. E sempre a L'Aja i leader del G7 ovvero Stati Uniti Germania Gran Bretagna Francia Giappone Italia e Canada oltre ai rappresentanti dell'Unione europea come protesta per le iniziative definite inaccettabili di Mosca hanno deciso ieri che non incontreranno più il presidente russo Vladimir Putin finché «non cambierà comportamento». La prossima riunione si terrà a Bruxelles a giugno a sette. Niente g8 di Soci quindi.

L'esercito invisibile. L'Ilo rilancia l'allarme sulla condizione giovanile nel mondo. 25 marzo 2014. Una manifestazione di senza lavoro ad Atene (Reuters) Un esercito invisibile che non ha uniforme e non combatte nessuna guerra. Ma che lotta per il proprio futuro anche se le prospettive sono poco rassicuranti. È l'esercito dei giovani senza lavoro come li definisce l'Ilo l'Organizzazione mondiale del lavoro rilanciando i numeri sull'emergenza disoccupazione giovanile. Nel 2013 erano circa 745 milioni i disoccupati al di sotto dei 25 anni nel mondo quasi un milione in più rispetto all'anno precedente. Il tasso di disoccupazione giovanile su scala mondiale ha così superato il 13 per cento quasi tre volte quello degli adulti. Tra loro ci sono soprattutto quei giovani che non lavorano non studiano e non sono impegnati in nessuna attività formativa. Sono i Neet (Not in Education Employment or Training).fino al 28 marzo in quattro città francesi la Nuit des témoins

Dove essere cristiani può costare anche la vita. PARIGI. Il patriarca di Alessandria dei Copti Ibrahim Isaac Sidrak l'arcivescovo di Bangui Dieudonné Nzapalainga l'arcivescovo di Mossul dei Caldei Amel Shamon Nona il prete maronita libanese Samer Nassif la religiosa siriana Raghida Al Khouri: sono le personalità invitate alla sesta edizione della
Nuit des témoins che si svolge dal 24 al 28 marzo a Strasburgo Bordeaux Marsiglia e Parigi. L'iniziativa organizzata da Aide à l'Eglise en Détresse ha lo scopo di rendere
omaggio attraverso la preghiera e la testimonianza a tutti i cristiani discriminati o addirittura uccisi a causa della loro fede. Si è cominciato la sera di lunedì 24 a Strasburgo nella chiesa di SaintPierre-le-Jeune dove a presiedere la «Notte dei testimoni» è stato chiamato il vescovo ausiliare Christian Kratz. È stata poi la volta di Bordeaux martedì 25 nella cattedrale di Saint-André con il cardinale arcivescovo Jean-Pierre Ricard. Si continua poi a Marsiglia mercoledì 26 nella basilica del Sacré-Coeur con l'arcivescovo Georges Pontier e infine a Parigi venerdì 28 dove nella cattedrale di Notre-Dame si terranno prima una messa e poi una veglia guidate dal cardinale arcivescovo André Vingt - Trois. «Minacciati più volte preghiamo Dio di proteggere le chiese e le persone ma forti della nostra fede in Gesù Cristo e certi del nostro
amore per l'Egitto non lasceremo mai la nostra terra» ha dichiarato di recente monsignor Sidrak. Nella Nuit des témoins racconterà anche delle sessanta chiese saccheggiate e delle rappresaglie contro i copti seguite alla caduta del presidente Morsi e delle difficoltà nei rapporti fra cristiani e musulmani «a causa di una certa ignoranza». Il patriarca 58 anni conosce bene le sfide che il suo Paese si trova di fronte

Dopo aver studiato filosofia e teologia al Seminario maggiore di Maadi prima di diventarne il rettore ha preso poi la guida dell'Ufficio catechetico di Sakakini e infine della
cattedrale copta cattolica del Cairo. Eletto patriarca di Alessandria dei Copti il 15 gennaio 2013 è considerato un moderato. Non crede a una vera e propria persecuzione contro i cristiani ma non tace «le migliaia di violenze quotidiane che subiscono i copti in quanto copti» dalla richiesta di un semplice documento alla selezione in caso di assunzione. Massacri saccheggi violenze: nella Repubblica Centroafricana è questo da più di un anno il tragico bollettino quotidiano. A parlarne è stato chiamato l'arcivescovo di Bangui molto conosciuto in Francia Paese nel quale ha studiato teologia e dal quale ha lanciato di recentemente appelli alla comunità internazionale. Nella Repubblica Centroafricana un'escalation di violenza «mai vista in tutta la mia vita» ha dichiarato monsignor Nzapalainga. Gruppi armati hanno profanato luoghi di culto cristiani e preso di mira le loro proprietà. «Non abbiamo capito perché» ha detto il presule che assieme al pastore protestante e all'imam di Bangui è fortemente impegnato nel dialogo ecumenico e interreligioso con l'obiettivo della pace e della riconciliazione. Rifiuta le accuse facili e gli amalgami ingannevoli. A Natale il suo messaggio rivolto ai cristiani di buona volontà li esortava a «prendere coscienza della parte di responsabilità di ciascuno in tutti i mali di cui soffre la nazione» al fine di «dare il meglio di voi stessi per rafforzare la speranza». Monsignor Nona arcivescovo di Mossul dei Caldei parlerà invece della situazione dei cristiani in Iraq. «Siamo vittime di fondamentalisti venuti dai Paesi vicini per combattere gli infedeli» ammonisce il giovane presule (46 anni) prima parroco ad Alqosh la città dove è nato e poi docente di teologia al Collegio
pontificio di Erbil. In dieci anni di conflitto la comunità cristiana in Iraq ha perso più della metà dei suoi membri e ha visto attaccate una settantina di chiese. Ma «bisogna restare» afferma perché «la fede cristiana non è una teoria astratta» perché «dà un senso a questa vita di persecuzione fornendo la forza necessaria per sopportarla». La risposta alla violenza è «l'amore essere ancora più uniti avere reale coscienza della propria fede». Alla «Notte dei testimoni» anche padre Samer Nassir e suor Raghida Al Khouri. Il primo nativo di Deir el-Qamar in Libano villaggio che mette a contatto cristiani e drusi si soffermerà sul calvario vissuto dai cristiani orientali ma anche sulla loro vitalità e speranza. La religiosa parlerà invece del suo Paese la Siria dove i cristiani ma anche i musulmani moderati si sentono «annichiliti abbandonati»

CRISTIANI PERSEGUITATI. 4 marzo 2014. Oggi ci sono cristiani condannati perché hanno una Bibbia. "La Croce è sempre nella strada cristiana". E' quanto affermato da Papa Francesco nella Messa di stamani a Casa Santa Marta. Il Papa ha incentrato la sua omelia sulle persecuzioni dei cristiani e ha avvertito che oggi ci sono più martiri che nei primi tempi della Chiesa. Quindi ha affermato che la vita cristiana non è "un vantaggio commerciale" ma "è semplicemente seguire Gesù". Gesù aveva appena finito di parlare sul pericolo delle ricchezze e Pietro gli domanda cosa riceveranno i discepoli che hanno lasciato tutto per seguirlo. Papa Francesco ha svolto la sua omelia muovendo da questo confronto narrato dal Vangelo odierno e subito ha sottolineato che Gesù "è generoso". In verità risponde il Signore "non c'è nessuno che abbia lasciato" la famiglia la casa i campi che "non riceva già ora in questo tempo cento volte tanto". Forse ha commentato il Papa Pietro pensa che "andare dietro Gesù" sia una "bella attività commerciale" perché ci fa guadagnare cento volte tanto. Ma Gesù aggiunge che accanto a questo guadagno ci saranno persecuzioni: "Come se dicesse: 'Sì voi avete lasciato tutto e riceverete qui in terra tante cose: ma con la persecuzione!'. Come un'insalata con l'olio della persecuzione: sempre! Questo è il guadagno del cristiano e questa è la strada di quello che vuole andare dietro a Gesù perché è la strada che ha fatto Lui: Lui è stato perseguitato! E' la strada dell'abbassamento. Quello che Paolo dice ai Filippesi: 'Si abbassò. Si è fatto uomo e si abbassò fino alla morte morte di croce'. Questo è propria la tonalità della vita cristiana". Così anche nelle Beatitudini ha proseguito il Papa quando Gesù dice: "Beati voi quando vi insulteranno quando sarete perseguitati a causa del mio nome" "è una delle Beatitudini la persecuzione". I discepoli ha rammentato "subito dopo la venuta dello Spirito Santo hanno cominciato a predicare e sono cominciate le persecuzioni: Pietro è andato in carcere" Stefano è stato ucciso e poi "tanti discepoli fino al giorno d'oggi". "La Croce – ha ammonito – è sempre nella strada cristiana!" "Noi – ha ribadito – avremo tanti fratelli tante sorelle tante madri tanti padri nella Chiesa nella comunità cristiana" ma "anche avremo la persecuzione":

"Perché il mondo non tollera la divinità di Cristo. Non tollera l'annuncio del Vangelo. Non tollera le Beatitudini. E così la persecuzione: con la parola le calunnie le cose che dicevano dei cristiani nei primi secoli le diffamazioni il carcere… Ma noi dimentichiamo facilmente. Ma pensiamo ai tanti cristiani 60 anni fa nei campi nelle prigioni dei nazisti dei comunisti: tanti! Per essere cristiani! Anche oggi… 'Ma oggi abbiamo più cultura e non ci sono queste cose'. Ci sono! E io vi dico che oggi ci sono più martiri che nei primi tempi della Chiesa." Tanti fratelli e sorelle ha proseguito "che danno testimonianza di Gesù offrono la testimonianza di Gesù e sono perseguitati". Cristiani ha constatato con amarezza che non possono neppure avere la Bibbia con sé: "Sono condannati perché hanno una Bibbia. Non possono fare il segno della croce. E questa è la strada di Gesù. Ma è una strada gioiosa perché mai il Signore ci prova più di quello che noi possiamo portare. La vita cristiana non è un vantaggio commerciale non è un fare carriera: è semplicemente seguire Gesù! Ma quando seguiamo Gesù succede questo. Pensiamo se noi abbiamo dentro di noi la voglia di essere coraggiosi nella testimonianza di Gesù. Anche pensiamo - ci farà bene - ai tanti fratelli e sorelle che oggi - oggi! - non possono pregare insieme perché sono perseguitati; non possono avere il libro del Vangelo o una Bibbia perché sono perseguitati". Pensiamo ha detto ancora a quei fratelli che "non possono andare a Messa perché è vietato". Quante volte ha affermato "viene un prete di nascosto fra di loro fanno finta di essere a tavola a prendere un tè e lì celebrano la Messa" "perché non li vedano". "Questo – ha avvertito il Papa - succede oggi". Pensiamo ha concluso se siamo disposti "a portare la Croce come Gesù? A portare persecuzioni per dare testimonianza di Gesù" come "fanno questi fratelli e sorelle che oggi sono umiliati e perseguitati"; "questo pensiero ci farà bene a tutti". Alessandro Gisotti - Radio Vaticana ©riproduzione riservata

CRISTIANI PERSEGUITATI. 13 febbraio 2014. Libertà religiosa. più a rischio Negli ultimi anni vi è stato un continuo aumento delle violazioni commesse sia da attori governativi che non governativi contro individui e gruppi sociali attuati sulla base della loro appartenenza religiosa o della loro fede. È questo il quadro tracciato dal Rapporto 2013 sulla situazione della libertà di religione o fede nel mondo un dossier preparato dal Gruppo di lavoro sul tema del Parlamento europeo guidato dagli europarlamentari olandesi Dennis de Jong e Peter Van Dalen. Si tratta di un gruppo creato sulla scorta della decisione del Consiglio Ue del 2013 di varare delle linee guida per la tutela del diritto alla libertà di religione nel mondo. Il rapporto è stato presentato ieri a Bruxelles nel corso di una conferenza cui hanno partecipato anche rappresentanti della Commissione Usa sulla libertà internazionale di religione e rappresentanti della Piattaforma europea sull'intolleranza e la discriminazione religiosa. Secondo il rapporto sono 25 i Paesi di «particolare preoccupazione» 15 dei quali sono segnalati addirittura come «gravi violatori» della libertà di religione e fede (Cina Egitto Eritrea India Iran Iraq Corea del Nord Libia Mali Nigeria Pakistan Arabia Saudita Siria Tunisia e Uzbekistan). Per i cristiani in particolare «la Corea del Nord rimane il Paese più difficile al mondo»: tra 50mila e 70mila cristiani sono detenuti in «spaventosi campi di prigionia». Anche in Eritrea che pure riconosce cattolicesimo e ortodossia come fedi ufficiali risultano detenuti tra i 2mila e i 3mila cristiani. Altro Paese che vive una situazione a dir poco drammatica è la Nigeria dove tra il novembre 2011 e l'ottobre 2012 si sono avuti ben 791 dei 1.201 assassinii di cristiani registrati in tutto il mondo. Accanto alla prigionia si sono registrate nel mondo altre gravi forme di violenze per motivi religiosi come ad esempio il divieto di cambiare religione che è tuttora in vigore in 39 Paesi. In questo tipo di violazione della libertà primeggia l'India al cui interno ci sono vari Stati federali in cui è espressamente vietato abbandonare l'induismo. Delicato anche il cambio di religione in vari Paesi islamici come la Giordania ma soprattutto l'Egitto. Quest'ultimo Paese è segnalato nel rapporto anche per il quasi costante rifiuto di concedere l'autorizzazione alla costruzione di nuove chiese ai cristiani copti mentre in Iran dal 2010 si contano ben 300 arresti tra musulmani convertitisi al cristianesimo. Un caso estremo per le persecuzioni religiose è l'Arabia Saudita che presenta delle pesanti discriminazione per i cittadini o i residenti non-musulmani. Sulla scorta di queste informazioni il Gruppo di lavoro ha fortemente raccomandato all'Unione europea di dare alla questione della libertà religiosa un ruolo cruciale nel stabilire rapporti e nello stringere negoziati con i Paesi terzi. Giovanni Maria Del Re ©riproduzione riservata

CRISTIANI PERSEGUITATI. 8 gennaio 2014. Fede alla prova. Cristiani persecuzioni in aumento nel 2013. Il numero dei cristiani perseguitati per la loro fede è in aumento. Anche nel 2013 le violenze e le discriminazioni nei loro confronti sono cresciute. Il dato emerge anche dall'"Indice mondiale delle persecuzioni 2014" uno studio che classifica i 50 Paesi più colpiti dall'intolleranza realizzato dall'associazione Portes ouvertes France una ong di sostegno ai cristiani perseguitati. Associazione apolitica fondata nel 1976 Portes Ouvertes France realizza questo rapporto dal 1997. Nel 2013 scrive l'ong c'è stato un aumento generalizzato delle persecuzioni: L'Africa in particolare la cintura del Sahel "è diventata un campo di battaglia per la Chiesa" e c'è stato una sorta di "inverno cristiano proprio nei Paesi che hanno vissuto la primavera araba". La Corea del Nord si conferma per la dodicesima volta consecutiva il Paese in cui per i cristiani vivere è più pericoloso e precario; al secondo posto la Somalia dove tribù e clan musulmani assicurano la morte "a quasi tutti i cristiani che incontrano". La situazione non migliora nei Paesi arabi. Siria ed Egitto innanzitutto: la Siria passata dal 11esimo al terzo posto detiene il triste primato dei numero di cristiani assassinati (più della Nigeria secondo notizie desunte dalla stampa); l'Egitto è il Paese dove i cristiani hanno subito più violenze. L'estremismo islamico si conferma il fattore più insidioso. L'aumento delle persecuzioni si nota particolarmente negli Stati falliti quelli cioè in cui il potere centrale stenta ad assumere pienamente il suo ruolo: oltre alla Somalia e alla Siria l'Iraq l'Afghanistan il Pakistan lo Yemen e ora anche la Repubblica Centrafricana.
Tra gli altri Paesi in cui i cristiani sono sotto pressione troviamo le Maldive l'Arabia Saudita l'Iran la Libia l'Uzbekistan il Qatar. ©riproduzione riservata

27 dicembre 2013. Libertà religiosa. Martirio via dei cristiani. EUROPA Nel nome del "laicismo" si contrasta ogni radice. «Accade» che i cristiani siano apertamente avversati «anche in Paesi e ambienti che sulla carta tutelano la libertà e i diritti umani ma dove di fatto i credenti e specialmente i cristiani incontrano limitazioni e discriminazioni». La nota del Papa ieri all'Angelus fa risuonare anche i numerosi episodi in Europa dove la negazione del cristianesimo come dimensione pubblica va dai Paesi nei quali sono banditi gli auguri di Natale come la Gran Bretagna a quelli dove la semplice esibizione durante un tg di una piccola croce attaccata a una catenina può costare il posto a una giornalista com'è accaduto poco più di un mese fa in Norvegia. I cristiani sono oggi osteggiati in Francia: qui la Chiesa sta ricordando al governo Hollande impegnato a legalizzare l'eutanasia dopo le nozze gay che «né la Repubblica né lo Stato né i medici sono proprietari della vita umana» come ha ammonito la vigilia di Natale l'arcivescovo di Lione cardinale Barbarin. Ma sono tempi difficili anche per i cristiani in Belgio dove sono gruppi di credenti ad animare l'opposizione al progetto di legge per estendere l'eutanasia ai bambini. Aperto dileggio affrontano i credenti spagnoli che sostengono il ripristino della legge sull'aborto ripulita dalle liberalizzazioni di Zapatero. Situazione analoga in Croazia dove la Chiesa ha guidato la grande – e contestata – iniziativa per la difesa della famiglia con la riforma referendaria della Costituzione. Francesco Ognibene

NIGERIA Il fondamentalismo del Nord innesca la caccia ai fedeli. Nell'Africa sub-sahariana la Nigeria centro-settentrionale rappresenta da tempo una delle regioni più pericolose per la comunità cristiana. Le violenze sono aumentate radicalmente con gli attacchi degli jihadisti di Boko Haram una setta formatasi nella città nord-orientale di Maiduguri che ha l'obiettivo di portare nel Paese una versione molto più estrema della sharia (la legge coranica). Negli ultimi quattro anni quelli che a volte sono definiti i «taleban nigeriani» hanno preso di mira soprattutto leader civili e luoghi di culto cristiani. I dati ufficiali parlano di almeno 3.600 morti dal 2009 in gran parte cristiani.
La maggior parte degli attentati di Boko Haram sono avvenuti nel nord della Nigeria a maggioranza islamica costringendo migliaia di cristiani a dirigersi verso sud. Lo Stato centrale del Plateau è però spesso teatro di scontri tra le comunità musulmana contro quella cristiana o tra i militanti e le autorità. I qaedisti hanno anche colpito più volte le chiese a Natale. Quest'anno dopo una serie di attacchi dell'esercito ai militanti il 24 dicembre nel nord-est del Paese e grazie all'innalzamento del livello di sicurezza in tutto il territorio non ci sono stati attentati. Matteo Fraschini Kofi

MEDIO ORIENTE La Terra Santa è l'epicentro di un lungo esodo forzato. Sono solo 154mila i cristiani che abitano oggi la Terra Santa dentro i confini di Israele. L'80% della minoranza cristiana sono arabi altri sono congiunti di ebrei a cui vanno aggiunti circa 30mila lavoratori stranieri e i cristiani palestinesi di Gerusalemme Est. Davvero un "piccolo gregge" nello Stato di Israele che conta circa 8milioni di abitanti (6milioni di ebrei e oltre un milione e mezzo di arabi). Nazaret è la città con più alto numero di cristiani seguita da Haifa e Gerusalemme: piccolissime comunità come agonizzanti e che da decenni ormai lottano contro il male endemico della fuga all'estero e della diaspora a causa di violenze e di un ambiente culturalmente ostile in tutto il Medio Oriente. Considerando i flussi migratori i cristiani in Israele aumentano ogni anno dello 09%. Un dato inferiore sia rispetto agli ebrei (+ 17%) che rispetto ai musulmani (+ 27%) e che in prospettiva rende ancora più esigua la presenza cristiana. La minoranza presenta un alto tasso di istruzione e percentuali di accesso all'università superiori a quelli nazionali. Un'istruzione che paradossalmente potrebbe incentivare l'emigrazione qualificata: il rischio infatti è che i luoghi santi si trasformino in futuro dei musei perfettamente conservati ma senza comunità vive. Una tentazione quella della fuga condivisa da decenni pure in Egitto dove risiede la minoranza copta come in Siria e Libano. Luca Geronico

IRAQ Ancora sangue a Baghdad la comunità cerca "nornalità". A Baghdad la violenza non ha risparmiato nemmeno il giorno di Natale. Nel pomeriggio due bombe sono esplose nella zona di Dura uccidendo 25 persone e ferendone 56. Una strage – l'ennesima –non rivendicata da alcun gruppo. Eppure data la vicinanza della chiesa di San Giovanni le autorità avevano pensato che si trattasse di un attacco settario contro la minoranza. Un'ipotesi smentita subito dopo da monsignor Shlemon Warduni vescovo ausiliare della capitale. L'agguato – ha precisato il pastore in un'intervista a "Radio Vaticana" – «non era diretto ai cristiani. Non dobbiamo mescolare le cose – ha aggiunto il pastore –: l'attentato è avvenuto nel giorno di Natale ma non perché è Natale. Secondo il ministero dell'Interno l'obiettivo dei terroristi era il mercato di Athorien particolarmente affollato a quell'ora del mattino. È stato un anno difficile per l'Iraq che ha assistito a una devastante ondata di violenza settaria. Le ultime stime delle Nazioni Unite parlano di oltre 8mila morti da gennaio una "cifra da 2006" quando dopo la caduta di Saddam Hussein la violenza confessionale esplose in tutta la sua ferocia. Ad acuire le violenze – un conflitto civile non dichiarato – le proteste contro il governo dello sciita Maliki accusato di favorire la sua comunità a discapito dei sunniti.

PAKISTAN Asia Bibi icona della blasfemia. E l'India colpisce anche i pastori. Un altro anno nero per i cristiani e le minoranze religiose del Pakistan. A partire da Asia Bibi che resta in carcere in attesa del giudizio d'appello a tre anni dalla condanna a morte per blasfemia. Su tutti il peso dei conflitti e della violenza endemica di un Paese di 180 milioni di abitanti che va affondando nei suoi contrasti etnici settari e di interessi contrapposti con un crescente impatto del terrorismo sia quello alimentato dai movimenti jihadisti come al-Qaeda sia quello taleban di matrice locale. Pesa però anche una legge (cosiddetta "anti-blasfemia") usata come un ariete per minare i diritti delle minoranza religiose o dell'islam non integralista. Una situazione che da tempo esporta violenza di pretesto religioso oltreconfine nell'immensa India dove a sua volta il radicalismo di matrice induista rivendica anche in politica un ruolo che confermi radicati privilegi. Proprio per la difesa degli ultimi nel tradizionale sistema di caste e gruppi emarginati (dalit) la Chiesa indiana subisce pressioni e ingiustizie. Come l'11 dicembre quando l'arcivescovo di Delhi monsignor Anil Couto è stato fermato con decine di sacerdoti suore e attivisti durante una marcia per chiedere al governo che confermi anche per i battezzati i benefici riconosciuti ai dalit di fede induista.
Stafano Vecchia